L’acqua scarseggia, le alghe affiorano e i pesci boccheggiano… il laghetto della Bergamella a Sesto San Giovanni si è trasformato in uno stagno. E piuttosto brutto da vedersi. Come brutta da vedersi è anche la fontanella all’ingresso dei giardinetti Miglio, diventata una vasca per girini.

I residenti storcono il naso sul degrado dell’oasi verde

Lo stato di degrado, denunciato dai residenti di Cascina Gatti che frequentano l’oasi verde di Cascina Gatti, è dovuto al mancato funzionamento del circuito di approvvigionamento dell’acqua. L’intero sistema è alimentato dalla fontanella che attraverso una pompa pesca acqua della falda. Da lì, continua lungo il ruscello fino al laghetto. L’acqua poi finisce in un canale che porta all’altro “laghetto” nei pressi degli orti comunali. Così funziona il sistema. O meglio, dovrebbe funzionare, visto che il livello del laghetto si è abbassato drasticamente. Con il risultato che l’acqua stagna e le alghe affiorano.

L’assessore: “Abbiamo sollecitato Uniabita”

“La ragione per cui il laghetto non è efficiente è che Uniabita non ha fatto gli interventi previsti dalla Convenzione con il Comune per la costruzione del plesso residenziale della Bergamella”. Ha detto l’assessore all’Ambiente Alessandra Magro. “Interventi come la posa di filtri che impediscano la formazione di alghe. Abbiamo già sollecitato l’impresa a fare le opere previste”.

Leggi anche:  Treni costantemente in ritardo, si viaggia come sui carri bestiame VIDEO

E ci sono anche ragazzini che tirano i sassi alle anatre…

In questa situazione le poche anatre rimaste devono fare i conti anche con un altro problema. I residenti riferiscono infatti che ci sono ragazzini che si “divertono” lanciando i sassi contro gli animali che vivono nel laghetto.