Metro a Monza, arrivato il progetto di fattibilità per il prolungamento della “Linea Lilla”. Il sogno della metropolitana in Brianza rimane vivo. Lo riporta il nostro portale giornaledimonza.it

L’attesa

La lunga attesa per il “malloppo” di carteggi e documenti che Metropolitana Milanese avrebbe dovuto trasmettere al Comune di Monza entro l’estate, è arrivato nella serata di ieri, lunedì 12 novembre. All’indirizzo mail del sindaco Dario Allevi è arrivato un documento con 15 allegati che il primo cittadino inizierà già dalle prossime ore a studiare assieme ai colleghi di Giunta e a sottoporre all’attenzione e alle valutazioni dei tecnici degli uffici di piazza Trento e Trieste.

I primi commenti

“Da una primissima occhiata lo studio sembra dare risultati molto positivi – osserva il sindaco – il famoso “Tracciato Arancione” (quello con le fermate in stazione e in centro) che abbiamo sposato dopo il nostro insediamento alla guida della città sembra avvicinarsi moltissimo ai parametri richiesti per la fattibilità dell’opera”. L’obiettivo è infatti raggiungere quel parametro di 1:1 (per ogni euro speso per la realizzazione dell’infrastruttura se ne deve incassare uno) condizione minima per dare il via libera all’intervento.

Leggi anche:  Lavori Mm2 nei prossimi sette mesi

I prossimi passi

Entro fine mese la Giunta voterà un atto di indirizzo che dovrà approvare lo studio di fattibilità, poi dovrebbe essere messo nero su bianco a un protocollo che definirà l’impegno economico che dovranno sostenere singolarmente Regione Lombardia e i Comuni di Milano, Monza, Sesto e Cinisello. In buona sostanza, quella parte che andrà a integrare il costo totale dell’opera (1 miliardo e 200 milioni) la cui differenza dovrà essere finanziata dallo Stato.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI