E’ terminata come da cronoprogramma la prima fase dei lavori di impermeabilizzazione della galleria tra Piola e Lambrate. Si è trattato di uno degli interventi più ingenti per i lavori di “lifting” programmati sulla metro verde, la linea che tra poche settimane spegnerà ben 50 candeline.

La linea verde in questi anni subirà un vero e proprio rinnovamento in termini di infrastruttura, accessibilità, rinnovo flotta e aumento delle frequenze.

Metro verde, finiti i lavori

Un importante intervento di manutenzione della galleria che ha comportato l’interruzione della linea tra Loreto e Udine per tutto il mese di agosto. I tecnici Atm coinvolti nel cantiere hanno lavorato senza sosta per ristabilire la circolazione entro domenica 1  settembre.

Il servizio sostitutivo

 Per far fronte alla necessaria chiusura, Atm ha messo in campo 60 bus di collegamento tra le stazioni di Loreto-Piola-Lambrate-Udine e navette Express tra Cascina Gobba e Loreto per permettere spostamenti più rapidi verso il centro e viceversa.  Oltre 200 le persone in campo tra assistenti alla clientela, dirigenti e impiegati per supportare e fornire informazioni ai passeggeri nelle stazioni interessate durante tutto il mese di agosto. Sono state, inoltre, distribuite 80.000 mappe e volantini informativi sul servizio sostitutivo, ed è stata studiata segnaletica ad hoc nelle stazioni coinvolte per indirizzare i passeggeri alle navette.

Atm ha predisposto un piano di comunicazione con cartelli informativi e un video di 30’’ diffuso su tutti i canali social dell’azienda per spiegare i motivi dell’interruzione e le alternative di viaggio.

I lavori

  Gli interventi hanno riguardato in modo particolare una prima parte dei 670 metri di galleria tra Piola e Lambrate, il tratto più interessato dalle infiltrazioni. I lavori in galleria, che completano quelli iniziati in superficie già da tempo in via Pacini, hanno l’obiettivo di completare il “guscio” attorno alla M2 per proteggerla dall’acqua. Tre squadre da circa 10 operai suddivise su tre turni hanno lavorato senza sosta 24 ore su 24  per intervenire sulla parte sottostante il piano dei binari che ha necessariamente imposto l’interruzione di un tratto della linea.

Leggi anche:  Metropolitana, la "verde" compie 50 anni FOTO

Il ringraziamento di Atm

 “Un ringraziamento speciale va a tutti i passeggeri, che nonostante l’inevitabile disagio, hanno compreso l’importanza dei lavori e hanno apprezzato il servizio alternativo istituito, oltre al supporto degli assistenti alla clientela e al servizio clienti attivo per tutto il mese di agosto –  fanno sapere dall’Azienda trasporti milanesi –  Anche su tutti i canali social dell’Azienda sono stati tantissimi i followers che hanno seguito passo passo gli aggiornamenti e il racconto del cantiere a più di 14 metri di profondità: dal canale Instagram Atm_Milano, all’account Twitter e Linkedin”.

Binario unico dal 2 al 13 settembre

Come annunciato, i lavori in galleria proseguiranno ancora per due settimane, dal 2 al 13 settembre, tra Caiazzo e Lambrate dove dopo le ore 21.30, dal lunedì al venerdì,  i treni viaggeranno su binario unico ma senza interruzioni. La seconda fase degli interventi di impermeabilizzazione è programmata per il prossimo anno, quando nel mese di agosto, sarà necessario replicare la stessa interruzione.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI