Multe di Linate, per un giorno i controlli saranno in capo ai vigili segratesi.

Multe di Linate, si va verso l’accordo

Ieri mattina, martedì 29 gennaio 2019, si è tenuto un incontro presso la Prefettura di Milano. Presenti il viceprefetto, il vicesindaco Anna Scavuzzo per Città di Milano, i sindaci di Segrate Paolo Micheli e di Peschiera Caterina Molinari, i comandanti di Polizia Locale delle tre città, Enac e Sea. Sul tavolo l’accordo per la competenza dello spazio antistante l’aeroporto di Linate, la cui responsabilità ha scatenato proteste da parte di chi ha ricevuto la multa. Al momento, infatti, senza una convenzione precisa, non è chiaro a chi competa la territorialità.

Peschiera non è interessata

Da quanto è emerso dall’incontro sarebbe stata trovata la soluzione: la gestione condivisa della telecamera di videosorveglianza, fino ad ora controllata da Milano. Anche Segrate avrà la sua parte, mentre Peschiera si è definitivamente defilata.

La soluzione: un giorno ai vigili segratesi

Si avrà quindi una gestione settimanale alternata, con un’ipotesi verosimile della divisione a un giorno di competenza per Segrate e il resto per Milano. La prossima settimana i responsabili tecnici delle due città si incontreranno per valutare se ci sia uno strumento che permetta di collegare i due sistemi di videosorveglianza concedendo l’utilizzo alternato di una sola telecamera (quella esistente) oppure se sarà invece necessario installarne una seconda nuova “segratese”. In quest’ultimo caso verranno alternate le accensioni delle due apparecchiature.

Leggi anche:  Spari contro un portavalori a Segrate, vigilante ferito

LEGGI ANCHE

Multe e tasse di Linate, Micheli torna all’attacco

Multe Linate, si riaccendono le telecamere

Multe Linate, caos in attesa di una convenzione

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.