Benito Mussolini non sarà più cittadino onorario a Gorgonzola. Lunedì sera, 14 aprile 2019, il Consiglio comunale voterà per la revoca dell’onorificenza.

Mussolini non sarà più cittadino onorario

Lunedì in Consiglio sarà portata la votazione sulla revoca della cittadinanza onoraria al Duce. Un’iniziativa nata sulla scorta di quanto accaduto a Vaprio d’Adda, dove a gennaio è stata votata una simile delibera. E così anche a Gorgonzola hanno iniziato a scartabellare tra gli archivi  e trovato il documento che nel 1924 conferiva la benemerenza. Un atto che, all’epoca, votarono tantissimi Comuni, e tantissimi sono anche quelli che ancora oggi la conservano, magari senza saperlo. A Salò, invece, dove nacque nel 1943 la Repubblica sociale, la decisione è stata rimandata per colpa… delle elezioni.

Pro e contro

Ma togliere la cittadinanza onoraria al Duce è davvero necessario? Il dibattito è di grande attualità e le posizioni sono contrastanti. Sulla Gazzetta della Martesana e sulla Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 13 aprile trovate una serie di opinioni differenti, tra cui quelle degli onorevoli Emanuele Fiano (Pd) e Carlo Fidanza (Fratelli d’Italia).

Leggi anche:  Ginnastica, altro fine settimana di successi per l'Asd Olimpia

Rimangono i “monumenti”

Se decade la cittadinanza, rimangono però i segni del Regime. Sul numero del giornale in edicola trovate anche un approfondimento sui luoghi che ancora oggi portano i caratteri dell’architettura fascista. Alcuni, peraltro, nascondono e raccontano storie davvero interessanti e curiose.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI