Nuovo assessore nella Giunta Di Stefano: entra Marco Lanzoni. Avrà le deleghe alle Innovazioni tecnologiche, ai Servizi ai cittadini e all’Ufficio relazioni con il pubblico.

Marco Lanzoni diventa assessore

Novità nell’Esecutivo di Sesto San Giovanni. Marco Lanzoni (esponente e consigliere comunale di punta – fino ad oggi – di Sesto nel Cuore) è stato nominato dal sindaco Roberto Di Stefano assessore con delega alle Innovazioni tecnologiche, ai Servizi ai cittadini e all’Ufficio relazioni con il pubblico. Tra i compiti che Lanzoni seguirà in prima persona (e che è da sempre uno dei suoi cavalli di battaglia) anche l’implementazione dei sistemi di videosorveglianza. Con il progetto “Scuole Sicure”, l’Amministrazione ha chiesto un cofinanziamento al Governo per l’installazione di occhi elettronici nei pressi di alcuni istituti scolastici, per prevenire (tra gli altri) il fenomeno dello spaccio di stupefacenti.

“Ha da sempre dimostrato attaccamento alla città”

“E’ stata una decisione per valorizzare Marco Lanzoni – ha commentato il sindaco – affidandogli deleghe importanti e che, conoscendo la professionalità di Marco, sono sicuro porterà avanti con gran dedizione per il bene della città. Sono particolarmente soddisfatto perché viene riportata in Giunta la rappresentanza iniziale della maggioranza. E’ inoltre una scelta di merito, perché Marco Lanzoni è da sempre attivissimo a Sesto San Giovanni, è stato il primo degli eletti con 560 voti e dimostra il suo attaccamento alla città con una presenza costante del territorio. Con l’innesto di Marco Lanzoni la giunta si rafforza e continuerà a lavorare, con ancora più impegno, per rispondere alle esigenze dei cittadini”.

Leggi anche:  Gli Alpini a Canonica ridipingono l'asilo durante le ferie

“Accetto questo incarico con entusiasmo”

“Con molto entusiasmo – ha sottolineato a caldo Lanzoni – accetto di intraprendere questo nuovo percorso. Con la mia immutata voglia di mettermi a servizio della città, continuerò a dare il mio contributo attivo e propositivo. Le deleghe ricevute sono l’espressione del passo tecnologico a cui la città non può e non deve sottrarsi e a cui darò con senso di responsabilità il mio contributo. Ringrazio il sindaco Di Stefano per la fiducia riposta nella mia persona”.

La situazione tra i civici della maggioranza

La notizia della nomina di Lanzoni in Giunta arriva a poche ore dalla decisione dell’ex vice sindaco Gianpaolo Caponi di togliere il simbolo di Sesto nel Cuore tra quelli delle liste e dei partiti che appoggiano la maggioranza di Centrodestra + Civici, coalizione uscita vincitrice alle elezioni amministrative del 2017.  Sesto nel Cuore esce dal Consiglio, ma i suoi attuali consiglieri restano: Lanzoni, entrando nell’Esecutivo, lascerà il suo posto nel Parlamentino al primo dei non eletti di Sesto nel Cuore, che dovrebbe essere Emilio Carpani. Carpani e Mario Molteni (consigliere in carica proprio di Sesto nel Cuore) sembra improbabile che possano andare a rimpinguare il Gruppo Misto. Più probabile, ma al momento non ci sono conferme, che possa nascere una nuova lista sulle ceneri dell’ex Polo civico. E non è escluso che possa richiamarsi al nome di una pagina Facebook creata recentemente dallo stesso Lanzoni: “Siamo Sesto”.