Party in vespa nella Bassa, successo per il raduno motoristico degli iconici scooter targati Piaggio. Un corteo decisamente successivo partito da Fara d’Adda ieri mattina che ha attraversato diversi Comuni per poi fare ritorno in paese per il pranzo e la festa.

Party in Vespa

Un successo che non stupisce quello del vesparaduno di ieri, se è vero che sono centinaia di migliaia in tutta Italia (e non solo) gli appassionati di uno dei prodotti industriali più famosi al mondo e simbolo internazionale del design italiano. Perchè la Vespa non è solo uno scooter ma un’icona. E’ stata esposta in tantissimi musei di arte, design e tecnologia in tutto il mondo e fa parte della collezione permanente della Triennale di Milano e del Moma di New York.

Un nome entrato nella storia

Forse non tutti sanno perchè lo scooter più famoso del mondo si chiama proprio così. Quando Enrico Piaggio vide per la prima volta il disegno del mezzo progettato dall’ingegnere areonautico Corradino d’Ascanio commentò il design esclamando “Sembra proprio una vespa”. Ecco la storia di un nome entrato nella storia.

Leggi anche:  Un coordinamento dei sindaci contro il biometano di Masate

TORNA ALLA HOME