Peschiera, dopo il caso dei vigili che si sono presentati a casa di una cittadina che aveva criticato l’Amministrazione è esplosa la bufera. La maggioranza difende il primo cittadino.

Peschiera, “ridicola è la vicenda”

Non ha usato un aggettivo a caso il gruppo di maggioranza Peschiera riparte definendo “ridicola” la vicenda che ha travolto il Comune. Il caso è esploso dopo che i vigili sono andati a casa di una cittadina che aveva criticato l’Amministrazione sui social chiamandola appunto “ridicola”. Mercoledì sera, prima del Consiglio, è stata organizzata una manifestazione di protesta.

“Nessuna intimidazione”

“Negli ultimi giorni, su molte testate, anche nazionali, Peschiera Borromeo è stata ingiustamente etichettata come anti democratica e autoritaria – si legge nel comunicato firmato dal gruppo di maggioranza – Il nostro sindaco è stato ritenuto addirittura responsabile di voler intimidire le persone. Niente di più falso. La vicenda della signora che ha scritto un post offensivo su Facebook contro il Comune e l’Amministrazione va ricondotta a una maggiore oggettività. Nessuno, e tanto meno la Polizia Locale, ha mai voluto intimidire qualcuno. E mai il sindaco Caterina Molinari ha chiesto di farlo. Le notizie diffuse ad arte da un esponente politico locale e amplificate da social e media hanno falsificato la realtà e creato un forte clima di odio, con violenti attacchi anche personali contro il primo cittadino e la sua famiglia”.

“Danno all’immagine della nostra città”

“Le continue strumentalizzazioni su questa vicenda hanno arrecato un grave danno all’immagine della nostra città – prosegue il comunicato – Danno per cui riteniamo sia doveroso reagire, per ricostruire attorno ai nostri cittadini un clima di serenità. E’ evidente che tra le forze politiche di opposizione ci sia un clima d’astio nei confronti del nostro sindaco e che in questa occasione ha raggiunto un livello estremamente grave. Risulta chiaro, inoltre, che le notizie riportate da alcuni media locali non siano più una fonte attendibile, ma esclusivamente faziosa. Sentiamo il dovere, quindi, di chiedere a tutti i consiglieri comunali di prendere le distanze da questi atteggiamenti e di non alimentare ulteriormente questo clima pericoloso”.

Leggi anche:  Aggressione a Vaprio, caduta da moto a Brugherio - SIRENE DI NOTTE

A fianco del sindaco

Peschiera riparte sottolinea come i consiglieri siano dalla parte di Caterina Molinari. “La nostra maggioranza è assolutamente compatta e solidale attorno al nostro sindaco che sta facendo un lavoro enorme per la nostra città  -hanno concluso gli esponenti del gruppo – Continueremo a lavorare per il bene dei nostri cittadini e a portare a compimento quanto iniziato del nostro programma elettorale”.

QUI il comunicato completo

LEGGI ANCHE

Peschiera Borromeo, critica l’Amministrazione su Facebook: il giorno dopo si trova a casa i vigili

Lettera di scuse dopo gli insulti su Facebook, che polemiche a Peschiera Borromeo

Vigili a casa dopo i commenti su Facebook, il sindaco cerca di giustificarsi

Presidio di protesta a Peschiera

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.