Pensate alla poesia come a un qualcosa di noioso, ingessato, «vecchio»? Niente di più sbagliato. A testimoniarlo c’è il grande successo che sta ottenendo il Poetry slam, una sorta di «competizione» tra poeti che mischia testo e performance e che negli ultimi anni sta ottenendo grandissimi riscontri.

Poetry Slam, il campione è della Martesana

Si è appena concluso il campionato italiano e il vincitore (che rappresenterà l’Italia a Europei e Mondiali) è Emanuele Ingrosso, 23 anni, cresciuto a Pioltello e oggi residente a Pessano con Bornago.

Sei reduce dalla vittoria ai Campionati italiani di Ragusa, come è andata?

«Erano le finali nazionali Lips (Lega italiana Poetry slam), inserite all’interno della rassegna Festiwall. Eravamo una ventina di poeti. Io ero alla terza partecipazione; l’anno scorso a Genova ero arrivato secondo, e quest’anno ho migliorato. Sono contento, anche se l’obiettivo – mio come di tutti – non è vincere: la gara è un pretesto per tenere le persone due ore ad ascoltare poesie in contesti non convenzionali: un bar, in un locale. A Ragusa eravamo in uno skate park. Una sorta di poesia portata al pop…».

Leggi anche:  Incidente auto-moto e aggressione SIRENE DI NOTTE

Come è iniziata questa tua passione per la poesia?

«Frequentavo l’Arci Malabrocca di Pioltello e come tanti adolescenti mi dilettavo a scrivere. Il Circolo spesso ospitava serate di Poetry slam e qualcuno mi ha detto che potevo partecipare. Io però in un primo momento ho risposto “no, loro sono dei poeti, io… scrivo”. Poi alla fine ho deciso di buttarmi».

Come è stato l’inizio?

«Le prime volte scrivevo stando molto nei canoni. I primi testi erano molto drammatici, ma non ne ero contento. Sentivo che mi mancava qualcosa. Poi una sera ho visto 5-6 poeti che hanno presentato altrettanti modi differenti di fare poesia: ho capito che si poteva cantare, muoversi, fare ridere. Ecco, oggi la mia poesia è comica».

L’intervista completa sulla Gazzetta della Martesana e sulla Gazzetta dell’Adda in edicola e in versione sfogliabile web da sabato 5 ottobre 2019

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI