Problemi con il fisco, chiude il Centro accoglienza di via Ceresoli. La società che gestisce il Cas sarebbe stata ingannata da un’agenzia.

Problemi con il fisco

Il centro di accoglienza di via Ceresoli è destinato a chiudere i battenti. La società che gestisce la struttura è stata infatti esclusa dal bando indetto dalla Prefettura per problemi con il pagamento delle tasse. Secondo il legale della società la Lia  di Bergamo sarebbe però stata ingannata da un’agenzia incaricata di versare i pagamenti al fisco e si troverebbe in una situazine kafkiana e costretta a versare nuovamente importi già pagati. Secondo l’avvocato i responsabili sarebbero già stati assolti in un procedimento, mentre un altro caso sarebbe stato archiviato.

LA NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA E ANCHE NELL’EDIZIONE SFOGLIABILE ONLINE PER SMARTPHONE, TABLET E PC DA SABATO 30 NOVEMBRE

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE