Un incontro per presentare il Progetto giovani della pediatria oncologica promosso dalla Fondazione IRCCS dell’Istituto nazionale dei tumori di Milano.

Far emergere in ospedale la creatività dei ragazzi, ecco la sfida del Progetto giovani

L’auditorium Civic center di Liscate ha ospitato mercoledì una interessante serata per far conoscere il Progetto giovani della pediatria oncologica, un’idea nata nel 2011 grazie alla Fondazione IRCCS dell’Istituto nazionale dei tumori di Milano e dedicato ai pazienti adolescenti malati di tumore. L’obiettivo come ha spiegato una delle referenti Paola Gaggiotti, sul palco accanto ad alcuni giovani che hanno vissuto in prima persona il percorso di cura, è quello di “creare un nuovo modello di organizzazione medica e una cultura specifica con la sfida di occuparsi non solo della malattia ma della vita dei ragazzi, facendo entrare in ospedale la loro normalità, creatività, forza e bellezza”.

Tra i relatori anche Davide Ciceri

Durante la serata è intervenuto Davide Ciceri, autore del libro “Dal settimo cielo al settimo piano”, un testo che racconta di come il protagonista Leo299 (pseudonimo artistico dell’autore stesso) sia costretto a crescere troppo in fretta a causa di un osteosarcoma. Pagine ricche di sentimenti in cui Davide si pone mille interrogativi sul futuro ma dimostra sempre la tenacia e la volontà di reinventare la propria vita. Questa è la testimonianza di un giovane 19enne che, grazie al Progetto giovani, ha potuto raccontare la sua storia.