Silvia Sardone fuori dalla Giunta regionale. Il sindaco di Sesto San Giovanni e compagno, Roberto Di Stefano: “Uno Scandalo. Un partito che non premia l’impegno e il merito rischia di morire”.

Sardone fuori dalla Giunta: sindaco su tutte le furie

Duro il commento che Di Stefano ha lanciato dalla sua seguitissima pagina Facebook, dopo l’esclusione della Sardone dalla Giunta regionale presieduta dal leghista Attilio Fontana. E nel mirino del primo cittadino (di Forza Italia come la compagna) finisce proprio il suo partito. Il tutto allegando una foto che lo ritrae sorridente con la compagna.

“Un partito così rischia di morire”

“Oltre 11mila preferenze, donna più votata in Lombardia, 2700 voti solo a Sesto San Giovanni. Politica tra la gente e mai nel palazzo, stimata da migliaia di persone. Eppure Forza Italia decide di non valorizzare Silvia, come assessore, nella Giunta di Regione Lombardia. Un vero scandalo. Un partito che non premia l’impegno, il merito, la vicinanza ai cittadini rischia di morire e fa un torto a chi crede nella buona politica”. E ancora: “Noi comunque non ci arrendiamo e continueremo a lavorare sul territorio, tra la gente e per la gente. La passione per la politica, il lavoro sul territorio, a favore delle esigenze e delle priorità dei cittadini non passano certamente per una poltrona. Andiamo avanti, più forti di prima! Voi cosa ne pensate?”.

Leggi anche:  Croce Rossa e PizzAut insieme per una serata di solidarietà

La bacheca Fb di Fontana “intasata” di messaggi: “E la Sardone?”

Una domanda – “Voi cosa ne pensate?” – che ha infiammato gli animi dei sostenitori della Sardone, che dalla pagina di Di Stefano si sono lasciati andare a una lunga lista di commenti tutti contro il neo presidente di Regione Lombardia e Forza Italia. E in molti sono andati a “intasare” la bacheca Fb di “Fontana Presidente”.