Scelta del medico impossibile da fare all’Ats di Cassano d’Adda. Centinaia di inzaghesi sono andati agli sportelli ma il sistema informatico si è bloccato.

Scelta del medico, tanti disagi

Il medico di base di Inzago Ottavio Ornaghi è andato in pensione e da ieri, 2 settembre 2019, si poteva scegliere la nuova dottoressa, Erika Cavallero. In centinaia si sono quindi recati presso gli sportelli dell’Ats all’ospedale di Cassano d’Adda ma, alle 10.30, il sistema informatico si è bloccato dopo aver consentito la procedura a una settantina di persone. I pazienti interessati sono circa 1.600.

Rabbia e frustrazione

Rabbia e frustrazione tra gli inzaghesi. “Nessuno ci diceva niente – ha raccontato un pensionato – Ho aspettato sino alle 14, poi sono tornato a casa. Stamattina mi sono nuovamente recato allo sportello e ancora i terminali non andavano. Solamente verso le 15 un vicino di casa mi ha riferito che la situazione era tornata alla normalità e sono andato a effettuare la scelta del medico. E’ comunque una situazione paradossale: chi lavora ha perso dei giorni e ci sono malati che non hanno potuto avere le ricette per i medicinali perché, al momento, risultano essere senza dottore. Ora gli sportelli sono chiusi, domattina ci sarà una vera e propria ressa dato che oltre un migliaio di persone deve ancora effettuare la scelta”.

Leggi anche:  Festa della luce e della pace Pioltello si illumina per Natale

LEGGI ANCHE

Medico in pensione dopo 38 anni di servizio

Medico di base, a Inzago arriva Erika

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.