Scuole da incubo per gli studenti delle superiori. Questo quanto emerge facendo quattro chiacchiere con i ragazzi e guardando gli edifici di licei, istituti tecnici e professionali.

Scuole da incubo per via delle strutture

In discussione non è l’aspetto didattico o la proposta formativa, ma il contenitore in cui gli studenti sono costretti a trascorrere le giornate. Infiltrazioni, problemi al riscaldamento, serramenti dell’anteguerra sono solo alcuni degli aspetti negativi evidenziati.

Città Metropolitana batte un colpo

Il dito è puntato conto Città Metropolitana, proprietaria degli edifici. La ex Provincia di Milano spesso non ha dato corso alle manutenzioni ordinarie e con l’attuale carenza di fondi pensare a opere straordinarie è fuori da ogni logica. O forse no. Infatti è in programma un bando da oltre 40 milioni di euro che potrebbe interessare 139 istituti.

Promossi e bocciati

Abbiamo fatto un viaggio all’interno del mondo della scuola secondaria di secondo grado. Abbiamo ascoltati i presidi, i politici, le famiglie, ma soprattutto i ragazzi per fare un quadro sulla situazione attuale e aprire una parentesi su ciò che aspetta la popolazione nel (quasi) immediato futuro.

Leggi anche:  Provincia in campo dopo la chiusura del Ponte di Paderno: in arrivo contributi al Comune

Il servizio completo oa trovate sul giornale in edicola e in versione online per Pc, Smartphone e Tablet.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.