Vimodrone sarà più cardioprotetta grazie ai sette defibrillatori nuovi inaugurati questa mattina, sabato.

Sette defibrillatori nuovi

Grazie al contributo degli sponsor sarà possibile installare sette nuovi dae in altrettanti punti della città. Il progetto è stato lanciato e fortemente sostenuto dall’ssessore alla Salute Enzo Gregoli che si è speso in prima persona affinché l’niziativa andasse in porto.

Lo scopo

L’obiettivo del progetto “Cuore in Comune – Vimodrone città cardioprotetta” è creare una rete di dae sparsi sul territorio in modo da permettere un rapido intervento qualora qualche cittadino fosse colto da arresto cardiaco. Per far sì che i dispositivi siano utilizzati nel modo corretto saranno attivati anche dei corsi di formazione. 28 persone saranno addestrare direttamente dalla società che ha vinto il bando. Altri cinquanta, invece, seguiranno il corso tenuto dai formatori della Pav (Pubblica assistenza Vimodrone).

L’inaugurazione

I sette dae laici sono stati consegnati all’Amministrazione direttamente dagli sponsor in occasone della cerimonia che si è svolta questa mattina, sabato, presso l’Auditorium comunale di via XI Febbraio. L’evento è stato anche l’occasione per mostrare, attraverso la proiezione di un filmato, ai cittadini come si utilizza un defibrillatore laico. Presente anche il sindaco Dario Veneroni, in fascia tricolore. “Cuore in Comune è un’iniziativa positiva che mostra la nostra attenzione per la comunità – ha commentato – È un servizio in più finalizzato al benessere dei nostri cittadini”.

Leggi anche:  Violentata e sequestrata in casa: Carabinieri arrestano l'aguzzino

Attestato ai commercianti

Nel corso della manifestazione, l’Amministrazione ha consegnato un riconoscimento ai commerciati locali che hanno contribuito all’acquisto dei defibrillatori. Il bando per la sponsorizzazione del progetto Cuore in Comune era stato vinto dalla Italian Medical System che ha successiamento raccolto le adesione dei commercianti vimodronesi.