Sociale, sport, fede e impegno: ecco i cittadini benemeriti. Cerimonia in Sala consiliare per quattro brugheresi in prima fila (con umiltà) per il bene del prossimo.

I cittadini benemeriti di Brugherio

A ricevere dalle mani del sindaco di Brugherio Marco Troiano i riconoscimenti sono stati Mauro Barzago, Angela Castelli, Danilo Durand e la moglie e la figlia di Giuseppe Meroni (benemerenza alla memoria), scomparso un anno fa. La cerimonia si è tenuta questa mattina, domenica, in Comune, inserita nelle iniziative collegate alla Festa patronale. Il primo cittadino ha sottolineato come questi quattro brugheresi, da prendere come esempio, “non siano superuomini, bensì persone che con passione lavorano con grande discrezione, non per il prestigio personale, bensì per quello di tutta la collettività”. Accanto al sindaco, in Sala consiliare, c’erano anche i membri della Giunta, diversi consiglieri di maggioranza e opposizione e una delegazione della città di Presov, in Slovacchia, impegnata in una visita a Brugherio che sta rinsaldando ancora di più l’amicizia e la stima tra i due Comuni, che potrebbe sfociare in un prossimo futuro anche in un vero e proprio gemellaggio. Tutti i premiati nella cerimonia hanno voluto condividere idealmente la benemerenza con le persone e i collaboratori che lavorano al loro fianco.

Mauro Barzago

Barzago è stato un grande collaboratore di don Enrico Molteni ed è stato il principale promotore di Brugherio oltremare, associazione che sostiene i missionari originari di Brugherio impegnati nelle loro missioni in giro per il mondo.

Leggi anche:  Città metropolitana presenta il futuro dell'Adda Martesana

Angela Castelli

Castelli è una delle volontarie più attive nella difesa e valorizzazione della chiesetta di Sant’Ambrogio. “Grazie alle proposte culturali che vengono organizzate al suo interno, la chiesetta è uno degli edifici più belli e rappresentativi di Brugherio”, si legge nella motivazione della benemerenza.

Danilo Durand

Durand è stato giocatore e fondatore (nel 1988) dei Diavoli Rosa, società sportiva reduce da grandi risultati: dalla promozione in Serie A, allo scudetto della squadra Under 14, passando per la medaglia d’argento degli Under 16. La società è una palestra di sport e di vita per tanti sportivi, soprattutto giovani.

Giuseppe Meroni (alla memoria)

Protagonista della Resistenza, nel Secondo dopoguerra fu sindacalista e attivo nel mondo del volontariato, soprattutto sul tema della disabilità. Rappresentante di Anffas, è stato tra i fondatori della cooperativa Il Brugo e di Brugherio Solidarietà.

In piazza Roma c’era il nostro stand

In questa nuova edizione della Festa patronale, ci siamo anche noi della Gazzetta della Martesana con il nostro stand. Alcuni lettori, questa mattina, ci sono venuti e trovare. Sotto trovate le foto. Ci troverete al banchetto anche domani mattina, dalle 9 alle 13.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.