A cinque mesi dalle posa della prima pietra a Liscate è stato organizzato il sopralluogo al cantiere della nuova scuola media.

Sopralluogo al cantiere: la curiosità dei cittadini

Un centinaio di persone stamattina, sabato 6 aprile, ha partecipato alla visita guidata organizzata dall’Amministrazione comunale. In testa il sindaco Alberto Fulgione che, accompagnato dal direttore dei lavori e dal responsabile sicurezza del cantiere, ha passato in rassegna gli ambienti mostrando l’avanzamento dei lavori. Un percorso appositamente preparato dall’impresa, con la messa in sicurezza e la pulizia dell’area così da consentire il rispetto di tutte le normativa in materia.  Grande la curiosità dei liscatesi che hanno potuto toccare con mano quella che a settembre diventerà la nuova scuola media del paese.

Non è solo una scuola

Oltre alle dimensioni degli ambienti, alla dislocazione e alla perizia con cui ogni spazio è stato pensato per l’utilizzo che ne sarà fatto, a colpire la cittadinanza è stato il progetto nel suo complesso. Come spiegato dal sindaco, infatti, la scuola non ospiterà soltanto docenti e studenti, ma diventerà un vero centro civico a disposizione della comunità. Grazie alla realizzazione della nuova biblioteca al primo piano, di una palestra e di un auditorium molto ampio che potrà essere usato  in varie occasioni e contesti.

Leggi anche:  Incidenti e malori, in ospedale anche una bambina di 6 anni SIRENE DI NOTTE

Intitolata a Etty Hillesum

L’evento di stamattina è stata anche l’occasione per riflettere sul nome scelto dall’Istituto comprensivo Mascagni per la nuova scuola: Etty Hillesum. Una donna che a soli 29 anni ha trovato la morte  in un campo di concentramento, deportata in uno dei periodi più bui della storia contemporanea. Ad approfondire la riflessione sulla figura di Etty ci hanno pensato il preside del comprensivo Andrea Caspani, la docente universitaria ed esperta nel settore Laura Boella insieme al referente del Politecnico Giuseppe Di Giuda e al sindaco stesso.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.