La bufera sulla Tari non investe i Comuni dell’Adda Martesana.

Tari tra Adda e Martesana nessun errore

Nessun errore. La bufera sulla Tari che sta investendo in questi giorni l’intero Paese non sembra aver colpito i nostri territori. Tutte le Amministrazioni locali hanno infatti rassicurato sull’operato dei rispettivi uffici, segnalando alla cittadinanza che non ci sono stati problemi nel calcolo dell’imposta sui rifiuti.

Il caso

A far esplodere la bomba è stata un’interrogazione parlamentare promossa dal deputato del Movimento 5 stelle Giuseppe L’Abbate che ha chiesto lumi al sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta su una serie di segnalazioni giunte da varie città della penisola. E dalla risposta è emerso che negli ultimi cinque anni in molti Comuni d’Italia il calcolo dell’imposta è stato sbagliato.

L’errore

I contribuenti si sono così trovati una bolletta in cui, oltre alla quota fissa (legata ai metri quadrati della casa), ce n’era anche una  variabile (legata al numero degli abitanti della casa) moltiplicata per le pertinenze. Con il risultato di una bolletta praticamente raddoppiata. Peccato che il calcolo non andasse effettuato così. E che molti enti abbiano interpretato in maniera “creativa” la situazione.

Leggi anche:  Cernusco, aumentano le telecamere, diminuiscono gli incidenti: il report dei vigili

Consumatori sul piede di guerra

Subito si sono scatenate le proteste dei contribuenti. A sostenerle il Movimento per la difesa del cittadino, che ha promosso una campagna per i ricorsi. Ma non sarà semplicissimo riuscire a riavere quanto indebitamente versato.