Treni come carri bestiame e la situazione non accenna a migliorare. A testimoniare una situazione che si ripete tristemente ogni mattina sono i pendolari che da anni sono costretti a sottostare a condizioni di viaggio inaccettabili pur pagando ogni giorno il loro biglietto. E così succede anche questa mattina come dimostrano le foto scattate dai nostri lettori a bordo del treno regionale 2090 partito da Brescia e diretto a Milano. Lo raccontano i colleghi di giornaleditreviglio.it

Treno stracolmo: “Nessuno fa niente”

Pendolari in piedi, ammassati uno contro l’altro. E purtroppo non ci sarebbe nulla di nuovo se questo, però, non fosse il deposito biciclette, dove normalmente i passeggeri non potrebbero sostare. Dove andare allora?

“Ci troviamo sul treno diretto a Milano, il 2090 – hanno spiegato alcuni viaggiatori– Noi saliamo a Romano di Lombardia e c’era già gente in piedi da Chiari, per quelli di Treviglio è impossibile trovare posto. Siccome nessuno fa niente, volevo mostrare la sicurezza che offre Trenord la mattina ai pendolari diretti al lavoro a Milano. Questa è la situazione nel deposito bici, dove di norma è vietato sostare, mentre il resto del treno è tutto in piedi e questa sarà la situazione fino a dicembre. Poi ovviamente il capotreno esce dalla cabina e fa finta di nulla…”

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI