Una delegazione di trenta comitati locali lombardi è stata ricevuta, giovedì 30 gennaio 2019, al Ministero dell’Ambiente a Roma.

Una delegazione al Ministero

La delegazione, formata da quattro ambientalisti, ha incontrato il capo della segreteria tecnica Tullio Berlenghi e una delle responsabili della direzione generale rifiuti Giulia Sagnotti.  alla base dell’incontro la volontà degli esponenti dei sodalizi di consegnare una nota al ministro Sergio Costa sui problemi relativi allo spandimento di fanghi in agricoltura, al proliferare in tutta la Pianura Padana di impianti per la produzione di biogas e biometano e ai nuovi inceneritori previsti in Regione.

Le richieste

La delegazione ha chiesto una moratoria su tutte le autorizzazioni per gli impianti di biogas e biometano da Forsu (frazione organica dei rifiuti urbani), la fine degli incentivi per il biometano e la cessazione dello spandimento dei fanghi sui suoli agricoli. Ai dirigenti del Ministero sono stati consegnati diversi documenti, tra cui un dossier su alcune situazioni particolari come quelle di Giussago, Vellezzo Bellini, Parona, Corteolona, Mortara, Borgo Mantovano, Bedizzole, Calcinato, Legnano, San Colombano al Lambro, Masate, Lacchiarella, Cremona e Lodi.

Leggi anche:  Al via i lavori sulla Paullese: restringimento di carreggiata e limiti di velocità

 

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE