Variantina Vaprio. L’opera viabilistica è sempre più vicina. Nei giorni scorsi, infatti, è arrivata anche l’autorizzazione paesistica dell’ex Provincia.

Variantina Vaprio c’è l’ok di Città metropolitana

Un altro tassello verso la realizzazione della Variantina di Vaprio. Un’opera attesa da anni dai moltissimi pendolari. Nei giorni scorsi, infatti, Città metropolitana ha rilasciato l’autorizzazione paesistica. Soddisfatto il primo cittadino Andrea Beretta: “A occhio ritengo che non ci siano variazioni sostanziali al progetto che rimane quello approvato in settembre con qualche limitata prescrizione – ha spiegato il primo cittadino – Ora non resta che far ripartire i cantiere cosa che credo possa avvenire dopo un confronto tra Città metropolitana e l’appaltatore e un accordo sui costi”.

Un’opera attesa da 17 anni

La Variantina del Monasterolo ha avuto un iter quanto mai tribolato. L’opera era già stata inserita in un accordo di programma sugli attraversamenti dell’Adda sottoscritto nel 2002 dalla Regione, dalle Province di Milano e Bergamo e da tutti i Comuni interessati: Trezzo, Capriate, Vaprio, Canonica, Cassano e Fara. Sul ponte di Vaprio transitano quotidianamente oltre 15mila veicoli. Per sollecitare la realizzazione della Variantina, lunedì 15 aprile 2019 alle 11 è in programma una manifestazione che vedrà le delegazioni dei Comuni di Vaprio e Canonica, partire dai rispettivi Municipi e incontrarsi sul ponte alle 11.30, per una breve dichiarazione.

Leggi anche:  Fusione tra As e Virtus contestata a Inzago

 

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE