Domenica 17 novembre si sono tenuti i festeggiamenti per la Virgo fidelis protettrice dei carabinieri. Anche a Pioltello si sono tenuti i festeggiamenti promossi dall’Anc.

Virgo fidelis nonostante la pioggia

Neanche la pioggia battente ha spaventato i membri dell’Associazione nazionale carabinieri che si sono ritrovati per un’occasione molto sentita: la celebrazione della patrona dell’Arma. La Messa solenne si è tenuta nella chiesa di Maria Regina quindi ci si è spostati presso il monumento ai caduti di Nassirya e di tutte le missioni di pace per la posa della corona di fiori. Niente corteo proprio per via del diluvio che si è abbattuto sulla città.

Pranzo sociale

Dopo le celebrazioni di commemorazione ci si è spostati a Carugate per il tradizionale pranzo della Virgo fidelis. Ben 110 i soci, amici e sostenitori che hanno preso parte al banchetto. Tra gli ospiti invitati dall’Anc c’era il capitano dei carabinieri di Cassano capitano Giuseppe Verde, il comandante della Tenenza tenente Valter Demateis, il sindaco di Pioltello Ivonne Cosciotti, la collega di Rodano Roberta Maietti e la madrina dell’Anc, l’ex sindaco pioltellese Cristina Carrer. Per l’occasione era presente anche Tony Dallara, cantante in voga nelle scorse decadi ed autori di successi come “Romantica”.

Leggi anche:  Inaugurata la nuova sede della Pro Loco di Cassano

Premiato il carabiniere

Foto Rino Picariello

Nel corso del pranzo c’è stato spazio anche per una premiazione. L’associazione Enal Caccia  di Pioltello, rappresentata dal presidente Giuseppe Cavallaro, ha voluto tributare un riconoscimento a Pietro Marocco, ex carabiniere che ha svolto servizio anche a Pioltello. Proprio in quegli anni fu protagonista dell’arresto di Antonio Cianci, l’assassino che uccise tre carabinieri in servizio a Melzo 40 anni fa.

“Avere sempre più volontari”

Soddisfatto della riuscita della giornata il presidente Pietro Calzetta perché, nonostante la pioggia, tanti soci e sostenitori hanno voluto essere presenti alla festa per la Virgo fidelis. “E’ stato un ottimo anno e la presenza di così tante persone al nostro pranzo ne è una testimonianza – ha spiegato – Per il futuro abbiamo intenzione di aumentare il numero di volontari in servizio sul territorio, per farlo abbiamo bisogno del sostegno e dell’aiuto per poter acquistare nuove divise”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.