Commenti Recenti

Scusate la mia ignoranza. Cosa vuol dire su una pianta stabile di 44 dipendenti solo 26 sono a disposizione? Gli altri 18 dove sono ? In malattia perenne?

17 agosto alle 16:00

Cara signora, domanda. La denuncia si fa alla polizia ferroviaria, non su facebook.perchè suo figlio ha scelto facebook? per notorietà.quindi.. seconda cosa:mi aspetto la STESSA DENUNCIA al prossimo scippo e furto in casa perpetrato dai ROM(non zingari, se no si offendono)saluti.

14 agosto alle 19:36

scusate ma il sindaco che in pompa magna esultava per l’abbattimento del muro della dogana( grazie ai soldi del centro commerciale) lo sa che da quel giorno non hanno più abbattuto nemmeno un metro? se non lo tirano giu ad agosto quando? quando si bloccherà tutta segrate con la riapertura delle scuole?

13 agosto alle 17:59

E’ reale pensare un metrò di superficie collegante entità importanti come stazioni ferroviarie milanesi ed aereoporti , implementati ed realizzati anche per l’utenza locale, tutto opportunamente proporzionato anche in visione futura tecnologicamente avanzato. Prevalente sull’uso privato dell’auto

13 agosto alle 15:35

6 di mattina, in agosto, sono in giro in 2 e riescono a centrarsi.no comment.

12 agosto alle 11:39

Lui si è fatto un po’ di pubblicità gratuita, intanto la povera capotreno rischia di perdere il lavoro.
Speriamo che non accada.
Comunque in generale trovo sbagliato che molta gente si nasconda dietro un pc e dietro i social network per insultare gli altri.

10 agosto alle 21:16

la denuncia poteva farla arrivato in stazione, non sui social se proprio voleva fare il paladino della giustizia. poi la ruota gira..evidentemente il denunciatore così sensibile non ha mai avuto la sfortuna di avere la casa SVALIGIATA dagli zingari.

10 agosto alle 13:17

Dai, un osservatorio impallato dalle piante è proprio un peccato.
E un po’ di manutenzione del verde è utile… anche alle piante!

9 agosto alle 23:12

È un vero peccato. L’osservatorio è una risorsa per chi, come me, si sta avvicinando all’astronomia. È necessario risolvere questo problema per poter riprendere le osservazioni con i ragazzi del Gruppo Osservativo.

9 agosto alle 22:24

Non riesco a capire il motivo per cui non si possano potare le piante. C’è un’osservatorio, ci sono volontari. Chiedo all’amministrazione se c’è qualche motivo per cui non si possa provvedere alla manutenzione dell’area. Grazie

9 agosto alle 19:43

La situazione attuale è già stata ben descritta sottolineo solo che l’osservatorio Gabriele Barletta assurdamente progettato infossato, cioè parecchi metro sotto il livello stradale, dalla sua inaugurazione (2004) ha ovviamente visto gli alberi attorno ad esso crescere.
Questo a portato a infiniti tentativi, da parte del nostro presidente Marco Perego finalizzati ad ottenere la potatura degli alberi in particolare quelli vicini, che influiscono maggiormente, e quelli in direzione sud, che è la direzione in cui culminano gli oggetti del cielo e che più spesso si guarda perchè gli oggetti sono più alti e si vedono meglio, tentativi che visti i risultati non sono stati recepiti.
Pochi giorni or sono, giusto prima dell’eclisse di luna del 27 luglio, ho personalmente ricevuto richieste da parte di amici, insegnanti ed anche sconosciuti di partecipazione a quanto avremmo fatto.
Ho dovuto spiegare loro che l’osservatorio sarebbe rimasto chiuso per i motivi enunciati, mi sono scusato, mi sono anche offerto, se desiderato, di fare qualcos’altro, ma …
Presso la associazione sono responsabile della didattica e divulgazione e faccio personalmente (insieme ad altri) divulgazione nelle scuole o presso chi ci richiede.
Molto spesso convochiamo classi di alunni/studenti presso l’osservatorio per offrire loro una serata completa con una sessione teorica (su argomento concordato) ed una sessione osservativa (in funzione del cielo).
Sarà possibile nel futuro soddisfare gli appassionati di tutte le età solo con un po’ di teoria senza osservare la maestosità del cielo ! e potremo noi astrofili preseguire con le normali attività osservative che ci si aspetterebbe di fare !
Non credo … Urge fare qualcosa.

9 agosto alle 19:35

Ecco l’ennesima situazione paradossale, mi chiedo se davvero la cittadinanza meriti gli amministratori che si ritrova (ma, d’altronde chi li ha eletti?). Se mi è permesso un suggerimento agli astrofili direi che è l’occasione per organizzare un incontro con il pubblico sul tema ” L’ entropia e la fine dell’universo” , sottotitolo ” Il sindaco riuscirà a valorizzare le costose attrezzature dell’osservatorio o finiremo prima schiacciati in un buco nero?”.

9 agosto alle 19:20

È paradossale che un osservatorio debba operare in queste condizioni. Se queste piante impediscono la normale attività a che serve tenere tutto aperto se poi non è possibile sfruttare la struttura?
Ma ovviamente cultura e divulgazione interessano solo quando c’è da raccattare voti…

9 agosto alle 15:14

Trovo vergognoso ed una mancanza di rispetto nei confronti della cittadinanza, il totale disinteresse,che ormai da anni, le amministrazioni e gli enti preposti hanno nei confronti dell’osservatorio. Quando ho spiegato a mio figlio e ad i suoi amici che non avrebbero potuto vedere l’eclissi per colpa degli alberi, mi hanno detto che bastava tagliarli……giovani e ingenui della burocrazia e dei rimpiattini dei grandi! Bisognerebbe essere orgogliosi e portare sul palmo di mano,un patrimonio che pochi comuni hanno e che offre un valido e sano interesse per i giovani e per l’intera comunità. Colgo l’occasione per ringraziare i membri dell’associazione che si sono sempre dimostrati più che cortesi e disponibili,soprattutto con i bambini, tutte le volte che gli abbiamo fatto visita e che con la loro professionalità sono sempre stati capaci di farci viaggiare nell’immensità del cielo.

9 agosto alle 15:08

Il Comune di Cernusco s/n può vantarsi di avere nel proprio territorio un osservatorio astronomico, con telescopio, che offre al pubblico visite guidate ed osservazioni gratuite grazie ad esperti volontari. Mica male, direi un fiore all’occhiello rispetto ai comuni confinanti a cui io appartengo. Purtroppo buona parte di queste attività, ultima delle quali l’eclissi totale di luna del 27 luglio ultimo scorso, non si possono più osservare a causa delle fronde degli alberi circostanti che stanno sempre più limitando lo spazio per l’osservazione sopra la struttura. E pensare che basterebbe una semplice potatura…… proprio poco

9 agosto alle 14:23

discutibile ma ha ragione. chi lo attacca è complice .ma nella chiesa si sa che insabbiano sempre..basta guardare l’ultimo caso..”lo sgambetto del diavolo”..fosse stato mio figlio VIOLENTATO da un prete, il diavolo lo andava a conoscere di persona…

9 agosto alle 13:50

In effetti, persone che conosco e che sono andate a visitare l’Osservatorio hanno trovato questa situazione, oltre che assurda, semplicemente ridicola! Una brutta figura, sia per il comune di Cernusco che per gli enti che non prendono le iniziative necessarie, come una semplice potatura!

9 agosto alle 13:44

Dopo i 75 ritiro obbligatorio della patente. non esiste che persone che han preso la patente 60 anni (quando si circolava ancora col carro e il cavallo) guidino col traffico attuale. oltrettutto causa età sono distratti,non san dove andare,scambiano i pedali..già i giovani sono un pericolo…figurati gli 80 enni.

9 agosto alle 09:02

ho letto che il figlio chiederà i danni perchè”non c’erano i cartelli di pericolo”..peccato che quando una montagna frana, non si può sapere prima. son caduti 10 cm di acqua in un’ora…

8 agosto alle 11:59

cronista ridicolo…in tv passa di tutto e riprende tortu perchè dice una mezza parolaccia…ma per favore..moralista patetico

8 agosto alle 11:57

non è forse vero? viaggiano senza pagare, si dedicano a furti e scippi…ah già ma sono risorse..dimenticavo.però se beccano me senza biglietto mi fan la multa..razzisti

8 agosto alle 11:56

Pure io fregato più volte…sempre pagate,ma ora vedo che non sono l’unico pollo caduto in trappola…
Ma possibile che non ci sia uno s****o di avvocato che prenda a cuore la cosa e gestisca una class action? Cara Italia…

8 agosto alle 10:36

Ah dimenticavo, in quel tratto il limite è 50 orari.

8 agosto alle 09:44

Se si rispettassero i limiti di velocità,non si avrebbero auto sventrate e moto bruciate . Però sarò ripetitivo ma se nessuno controlla MAI velocità e cellulare,sarà sempre peggio.Se poi i motociclisti capissero che se cadono si fanno male magari..

8 agosto alle 09:41

Il camionista per non vederli sarà stato al cellulare..come quello di bologna. il problema è che fino a quando non si inizierà a RITIRARE PATENTI a chi guida parlando o leggendo il cellulare, ci saranno decine di incidenti di questo tipo.come fai a non vedere le auto ferme??Più controlli ,ma non a parole..coi fatti!

8 agosto alle 08:38