Commenti Recenti

Così fan tutto, come se niente fosse.

21 luglio alle 01:00

E chiaro che e un sistema per fare cassa giustificando incidenti.pero due domande quanti sono stati gli incidenti in quel tratto x giustificare questi autovelox? Al buio funzionano? Modalita di estinzione dice si precisa che nel caso in cui l atto venga ritirato dall ufficio postake la data di notifica potrebbe essere precedente a quella del ritiro. Che ERRORE LA NOTIFICA E CIOÈ I 5 GIORNI PARTONO DAL MOMENTO DELLA CONSEGNA A MANO

20 luglio alle 13:07

Ciao a tutti. Qualcuno può postare il numero della sentenza del GdP in cui si dà ragione all’automobilista? Grazie

18 luglio alle 22:19

Buonasera a tutti !!! pure io oggi ho ricevuto verbale di accertamento infrazione preso sulla Cassanese Moderna al km 6.240 qualcuno sa come muoversi intendo dire pagare e far ricorso oppure far ricorso prima grazie

16 luglio alle 20:18

oltre al danno la beffa per me, “ok” per l’infrazione giusta o non giusta io andavo ad 89 km/h su una strada che dovrebbe essere con limite a 70km/h e va bene passi se deve passare l’infrazione, ma addirittura non ricevere l’avviso della multa presa a gennaio 2018 e passare direttamente alla cartella esartoriale mi sembra assurdo senza aver avuto la possibilità di fare ricorso o pagare in forma ridotta.
non ho parole

16 luglio alle 19:38

e chi ha prenotato delle visite a lunga scadenza un anno fa pagando il ticket con il vecchio importo……..ha diritto a un rimborso o è stato solo un fesso

16 luglio alle 09:05

Buonasera,
leggo che alcuni hanno fatto ricorso. Potete farci sapere com’è andata?
Grazie mille.

9 luglio alle 17:31

Buonasera,
qualcuno degli utenti che ha fatto ricorso può far sapere com’è andata?
Sono stati accolti?
Grazie mille.

9 luglio alle 17:30

Peccato per i prezzi non proprio modici… non erano certamente come quelli delle antiche Feste dell’Unità …

9 luglio alle 14:54

Attacchi immotivati ? A me sembra di più una arrampicata sugli specchi . Il 112 italiano per come è strutturato non potrà mai funzionare . Ed adesso finalmente , si comincia a levare il coperchio di questo disastro . Per di più pagato con i soldi dei cittadini .

7 luglio alle 23:14

E’ vero che in Italia il NUE 112 è stato “aperto”/sperimentato in regione Lombardia da AREU, ma non possiamo nascondere che dal 2010 ad oggi siano avvenute trasformazioni in merito a questo nuovo modello organizzativo per la gestione delle emergenze in generale.
Per parecchi anni il non adeguamento della nostra nazione alla norma europea ha comportato spese non indifferenti, e AREU ha egregiamente improntato il nuovo modello organizzativo con competenza nonostante consapevole di andare a scardinare completamente le dinamiche che sino a quel momento erano adottate sul territorio.
Bene, oggi però oltre alla Lombardia vi sono altre regioni che lamentano grosse difficoltà di integrazione tra le varie forze che intervengono e alle tempistiche ridotte in cui una macchina di soccorso molte volte, per svariati motivi, non riesce a rispettare.
Nell’ambito sanitario e non solo, i secondi e i minuti che trascorrono dalla chiamata di allerta hanno spesso un gioco fondamentale con la saluta del cittadino e spesso in ambito sanitario, vi sono parecchie patologie “tempo-correlate” che determinano degli esiti che a volte sono seriamente invalidanti per chi ne è colpito. Sicuramente a risentirne è il singolo individuo, ma in realtà è la collettività, la società anche da un punto di vista meramente economco.
I numeri riportati nell’articolo sono fondamentalmente correlati alla città di Milano, ma la regione non è Milano!!
Vi sono molte province che compongono la Lombarda e credetemi, di eventi critici legati al funzonamento del 112 ve ne sono stati parecchi ma soprattutto gli attori dei singoli sistemi istituzionali qualche perplessità la sollevano ancora oggi.

7 luglio alle 17:41

Se evitassero di usare martelli pneumatici alle 5:30 del sabato mattina non sarebbe una cattiva idea!

30 giugno alle 06:09

Prego… ma prescindere dalla fonte (stampa o altra), la fotografia testimonia univocamente la posizione del dispositivo e lo stato dei fatti. La situazione è ad oggi immutata, non vedo quindi come la foto di un qualsiasi altro utente possa aggiungere alcunché o modificarne la sostanza.

30 giugno alle 00:39

quali sono i comuni della martesana che hanno dato il patrocinio al gay pride milano 2018?

29 giugno alle 16:19

grazie per la risposta ma forse non mi sono spiegato o non hai capito quello che intendevo, i link li ho visti tutti ma riportano articoli di giornali per quanto con la foto, quello che intendevo io era qualcuno che avesse fotografo dal “vivo” la posizione dell’apparecchio. Comunque grazie per il supporto

29 giugno alle 15:04

Un bollito in meno. Datti alla pesca sportiva o all’ippica

29 giugno alle 13:36

Ma è davvero così faticoso leggere? Ci sono almeno due post con tanto di link e fonti dove trovare la foto con la collocazione del dispositivo.

28 giugno alle 22:39

La natura sa sempre sorprenderci, persino crearsi un’habitat naturalistico accanto ad un’oscenità stradale. Significa che il nostro territorio è sano e pulito. Finalmente verrà realizzato qualcosa di bello ed importante per la nostra zona di cui ne beneficeranno le generazioni future!

26 giugno alle 15:27

Marcello Caro ho ricordi di te piccoli all’asilo. Di te ai funerali del mio Alessandro.
Ti stringo a me è prego Alessandro che ti venga incontro.
Sentite condoglianze Sara Finzi ed Aldo Nigri.

22 giugno alle 19:19

sempre precisi nell’informazione. Grazie

22 giugno alle 10:48

Buongiorno, ho ricevuto anche io il famigerato verbale per la multa sulla cassanese, sto preparando il ricorso al giudice di pace che mi sembra di aver capito sia quello comptetente in quanto non ci sono evidenti irregolarità nella stesura del verbale. Nel ricorso stavo citando il decreto Minniti del 2017, sarebbe anche utile allegare una foto di come è posizionato l’apparecchio, non è che qualcuno ha qualche foto da condividere? Grazie a tutti Claudio

20 giugno alle 12:26

Buon Giorno son ing. Marco Codazzi Amministratore Etslife, Non c’è alcuna rescissione unilaterale del contratto, semplicemente il comune non paga le bollette e nonostante fosse stato più volte avvisato della chiusura della fornitura in caso della persistenza della morosità se ne è completamente disinteressato arrivando allo stacco della corrente. Non c’è alcun errore di progettazione e l’impianto ha funzionato bene dando i risultati previsti in questi ultimi anni nonostante la vetustà dell impianto. Il piano finanziario è corretto se il comune non paga la fornitura elettrica l’azienda non può fare da banca all Amministrazione comunale. Inoltre l’Amministrazione comunale è stata più volte avvisata dal mese di marzo è non c’è stato alcun riscontro.

19 giugno alle 17:57

Buon giorno Amministrazione di Ets Life, non c’è alcuna rescissione unilaterale del contratto, semplicemente il comune non paga le bollette e nonostante fosse stato più volte avvisato della chiusura della fornitura in caso della persistenza della morosità se ne è completamente disinteressato arrivando allo stacco della corrente. Non c’è alcun errore di progettazione e l’impianto ha funzionato bene dando i risultati previsti in questi ultimi anni nonostante la vetustà dell impianto. Il piano finanziario è corretto se il comune non paga la fornitura elettrica l’azienda non può fare da banca all Amministrazione comunale. Inoltre l’Amministrazione comunale piu volte invitata si è sempre rifiutata di affronatre le loro problematiche. gradierei comunque essere contattato

19 giugno alle 17:51

L’auto non mette la freccia prima di svoltare a destra, ma il motociclista sorpassa sulla destra. Responsabilità 50%, chi ne ha fatto le spese il ciclista che non ha commesso alcuna infrazione.

18 giugno alle 20:56