Facevano acquisti con carte rubate. In manette una coppia di conviventi.

Acquisti con carte rubate

I Carabinieri della Stazione Milano – San Cristoforo hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip  del Tribunale di Milano nei confronti di un 35enne e della compagna 39enne, entrambi già noti alla Giustizia, poiché ritenuti responsabili di ricettazione e indebito utilizzo di carte di pagamento.

Numerosi casi negli ultimi due anni

La misura giunge all’esito delle indagini condotte dai militari a seguito di numerosi casi di utilizzo fraudolento di carte di credito, avvenuti tra il 2016 e il 2017. Gli accertamenti, condotti mediante l’acquisizione dei filmati delle telecamere di sorveglianza, hanno consentito di appurare come la coppia, entrata in possesso di almeno 10 carte di credito oggetto di furto, le avesse poi utilizzate per compiere 28 prelievi e 9 acquisti di cellulari e gioielli, rispettivamente presso sportelli bancomat e attività commerciali di Milano, per un valore totale di quasi 20mila euro.

Leggi anche:  Trovata morta in casa era lì da dieci giorni

Le vittime

Le vittime, prevalentemente donne, avevano subito il furto della borsa presso il parcheggio di vari supermercati, nonché di autolavaggi, tutti del capoluogo. A due uomini invece erano stati rubati i portafogli mentre scaricavano merce da un furgone. Al termine delle operazioni, l’uomo è stato condotto a San Vittore, mentre la donna è stata posta ai domiciliari presso l’abitazione in zona Forze Armate.