Cavallo Pazzo, nome in codice di uno dei pilastri dell’antiterrorismo milanese, è morto questa mattina, giovedì 6 dicembre 2018. A darne notizia è stato il colonnello Sergio De Caprio, alias Capitano Ultimo: “Un combattente non muore mai”, ha scritto il colonnello ricordando l’amico. I funerali si terranno domani 7 dicembre a Melzo.

Addio a “Cavallo Pazzo”, pilastro dell’antiterrorismo

“Uno dei primi Ros, uno dei primi uomini scelti da Carlo Alberto Dalla Chiesa. Un combattente non muore mai, un combattente vive nelle azioni di chi sulla strada senza volere nulla per se, difende con la rabbia, una comunità semplice aggrappata al Tricolore. Onore a Cavallo Pazzo combattente di strada, figlio del Popolo. Carabiniere Grande e Grande Uomo”. Questo il ricordo dell’uomo, che sarà salutato per l’ultima volta a Melzo domattina.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI