Ieri i Carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato un pregiudicato 44enne italiano, residente a Trezzo sull’Adda (MI). L’uomo, in evidente stato di ubriachezza nonché in preda ad un vero e proprio raptus ha minacciato e tentato altresì di aggredire fisciamente il portiere del Palace Hotel di Zingonia, sito a Verdellino in corso europa.

Aggredisce il portiere e i carabinieri

L’esagitato, armato con una pietra, ha minacciato l’uomo dopo il rifiuto di questi di dargli un caffè o degli “spiccioli”. Il 44enne ha cercato anche di sollevare un tombino da terra per completare la propria azione minatoria nei riguardi del portiere. Ad un tratto si è anche buttato in mezzo alla strada “bloccando” così il traffico veicolare con il proprio corpo. Fortunatamente, però, l’intervento di una “gazzella” del 112 del Nucleo Radiomobile della Compagnia CC di Treviglio è riuscita ad intervenire tempestivamente sul posto e così a scongiurare conseguenze più gravi. Il 44enne, all’arrivo dei militari, si è scagliato anche contro di loro, finché non è stato appunto immobilizzato ed ammanettato. Accompagnato quindi in Caserma a Treviglio, l’uomo è stato in conseguenza di quanto provocato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e minacce aggravate. Successivamente nei suoi confronti si è svolta la relativa udienza di convalida in Tribunale a Bergamo per “direttissima”.

Leggi anche:  Incidente sulla Cassanese, malori e alcol SIRENE DI NOTTE

TORNA ALLA HOME