Aggressioni a pugni e coltellate: questore chiude locale. Sospensione della licenza per quindici giorni ai danni del Vip Club di via Granelli, su segnalazione della Polizia di Stato.

Due aggressioni in pochi giorni

Ennesima chiusura forzata per il disco club di via Granelli, a Sesto San Giovanni, non nuovo a provvedimenti del genere. Il questore di Milano ha disposto la provvisoria sospensione dell’attività in base al Tulps, il Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, a seguito di due violente aggressioni ai danni di altrettanti clienti del locale. Il 3 febbraio, all’esterno dell’esercizio, un avventore veniva aggredito da due soggetti, rimasti ignoti e anch’essi clienti del Vip Club di via Granelli, che lo ferivano con un’arma da taglio al fianco. L’aggredito era poi finito in ospedale e dimesso con otto giorni di prognosi. Il 17 febbraio avvenne la seconda aggressione. Gli agenti del Commissariato di Polizia di Sesto San Giovanni erano intervenuti all’ospedale civile di viale Matteotti per la segnalazione della presenza di un ragazzo, sottoposto alle cure mediche, che dichiarava che nella notte era stato aggredito sempre all’esterno del locale.

Leggi anche:  Crollo del Ponte Morandi, un anno dopo: oggi alla commemorazione l’assessore lombardo Bolognini

La Polizia identificò gli aggressori

A seguito delle indagini fatte dagli investigatori della Sezione Polizia anticrimine reati contro la persona del Commissariato sestese, i due aggressori del 17 febbraio vennero identificati e denunciati. Fondamentali si dimostrarono le foto scattate la notte dell’aggressione all’interno del Vip Club, poi caricare sulla pagina Instagram del locale.