Ammazzato con una bicicletta scagliata in faccia. Incredibile epilogo di una rissa scattata oggi pomeriggio, lunedì 12 novembre, a Milano.

Ammazzato con una bicicletta scagliata in faccia

Una rissa, per motivi ancora da chiarire ma, secondo le primissime ricostruzioni, futili, finita in tragedia. Tutto è avvenuto poco dopo le 18, in piazza Sempione a Milano, vicino all’Arco della Pace.

Il litigio e l’aggressione

Un 22enne, del Salvador e un 41enne tunisino, forse senzatetto entrambi, hanno iniziato a litigare, probabilmente sotto l’effetto dell’alcol. Poi, dopo le parole, l’aggressione: il giovane ha scagliato una bici in testa al tunisino e poi ha cercato di far perdere le proprie tracce allontanandosi dal luogo dell’omicidio.

L’allarme dei passanti

I passanti hanno dato l’allarme e sul posto sono state inviate tre ambulanze e un’automedica. Il personale del 118 non ha potuto però salvare la vita al 41enne: i soccorritori hanno tentato di rianimarlo con il massaggio cardiaco ma non c’è stato nulla da fare e hanno constatato il decesso.

Subito l’intervento della polizia

Sul posto anche la polizia che sta svolgendo le indagini per chiarire tutti i contorni della vicenda: i poliziotti sono riusciti a rintracciare subito il giovane e lo hanno fermato. L’ambulanza lo ha portato in ospedale, in codice giallo, per controllare le ferite che ha riportato nella colluttazione.

Leggi anche:  Rimborsi Villaggio di Natale Milano stoppati, visitatori beffati

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI