Armato di coltello si spoglia in stazione in mezzo ai pendolari. Paura per l’esagitato di soli 19 anni protagonista del parapiglia: è stato fermato dalla Polizia di Stato.

Armato di coltello e nudo in stazione: fermato dalla Polizia

Non è chiaro se con quel coltello da cucina con lama lunga 17 centimetri volesse colpire qualcuno dei passeggeri che si trovavano sulla banchina della stazione ferroviaria. Di sicuro l’arma l’ha rivolta contro se stesso, praticandosi delle ferite sul petto e sulle braccia. E’ accaduto ieri pomeriggio, poco prima delle 19, all’interno dello scalo di Sesto San Giovanni, in pieno orario di punta. Sul posto è intervenuta una pattuglia della Squadra volanti del Commissariato sestese.

Bloccato dagli agenti e denunciato

Non è stato facile per gli agenti bloccare l’esagitato di origine marocchina, residente nella Bergamasca. Oltre che ferire i poliziotti e i pendolari, infatti, c’era il rischio che potesse anche lanciarsi sotto un treno in transito. Era molto agitato: a torso nudo e brandendo l’arma bianca, il giovane continuava a gridare frasi senza senso. Per fortuna è stato immobilizzato in fondo alla banchina, senza conseguenze fisiche per i presenti. Portato in Commissariato, il 19enne è stato poi trasportato in ospedale e ricoverato. Non prima di essere indagato a piede libero per il porto abusivo d’arma.

Leggi anche:  Autobus dirottato, l'autista in Tribunale attacca Salvini

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI