Arrestato e sottoposto al regime di detenzione domiciliare. A finire nei guai è stato un marocchino 38enne.

Cumulo di pene

A determinare l’arresto e il regime di detenzione domiciliare è stato un provvedimento di esecuzione emesso dal Tribunale di sorveglianza di Mantova. Il provvedimento si basa su un cumulo di pene del 2016. Il nordafricano, di professione operaio, è stato così ristretto al proprio domicilio e la scadenza dei termini è prevista nel giugno del 2018.

Vari reati

A determinare la detenzione domiciliare sono stati vari reati tra cui la spendita di banconote false.