E’ stato arrestato a Pioltello per un furto commesso quattro anni fa in Corea del Sud. Nei guai un colombiano di 62 anni.

Arrestato dopo l’occupazione

Sabato 7 luglio i carabinieri del Norm di Cassano d’Adda e quelli della Tenenza di Pioltello hanno effettuato un controllo in un’abitazione di via Cimarosa 3. L’appartamento era stato occupato abusivamente da cinque persone, tutte di nazionalità colombiana e irregolarmente in Italia, di età compresa tra 31 e 62 anni.

Denunciati per ricettazione

I cinque sono stati  trovati in possesso di un PC e di due hard disk rubati la sera precedente all’interno di un’autovettura aziendale parcheggiata   a Cernusco sul Naviglio. Per loro è scattata dunque la denuncia per ricettazione. Al termine degli accertamenti, i militari hanno restituito la refurtiva al legittimo proprietario, ma hanno scoperto anche che su uno dei colombiani pendeva un mandato d’arresto provvisorio a fini estradizionali.

Il furto in Corea

Il 62enne, infatti, era stato condannato nel 2016 per un furto aggravato commesso nel 2014 in Corea del Sud ai danni di una donna alla quale aveva asportato la propria borsa. Al termine delle operazioni, l’arrestato è stato portato a San Vittore per la successiva estradizione, mentre gli altri connazionali sono stati condotti negli uffici della Questura di Milano per la procedure di espulsione dal territorio nazionale.

Leggi anche:  Scritte anti Salvini e insulti alla festa della Lega di Brugherio

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI