Arrestato dopo la rapina a un discount di Muggiò. A mettergli le manette ai polsi due agenti della Polizia di Stato  fuori servizio.

Arrestato dopo la rapina al discount

Ieri pomeriggio, domenica 28 luglio,  due agenti, di cui uno in forza al Commissariato Cinisello Balsamo della Questura di Milano e l’altro al Reparto prevenzione crimine Lombardia, entrambi  liberi dal servizio, sono intervenuti a Muggiò, a ridosso dello svincolo della Tangenziale Nord, e fermato  un cittadino italiano di 26 anni pregiudicato, attualmente agli arresti domiciliari, che aveva appena messo a segno una  rapina aggravata nel discount “Lidl” nel quartiere Taccona.

Era armato di coltello

L’uomo, a volto coperto ed armato di coltello, dopo aver minacciato un’addetta alle casse, si era fatto consegnare la somma di 1500 euro per poi darsi alla fuga. I due  poliziotti, intervenuti immediatamente, sono riusciti, dopo una colluttazione, a bloccarlo e a recuperare la refurtiva e il coltello.  Il rapinatore ora è in carcere a Monza.

Il 26enne è stato arrestato per rapina ed evasione ed indagato in stato di libertà per resistenza a Pubblico ufficiale e lesioni.

Leggi anche:  Il "pieno" di birre finisce male: un arresto dei carabinieri

Sul Giornale di Monza in edicola da domani, martedì 30 luglio, tutti i particolari e le foto dell’arresto.

TORNA ALLA HOME