Torna a far parlare la sicurezza sui mezzi pubblici nel Milanese. Un autista del bus è stato minacciato di morte e un mezzo è stato danneggiato la scorsa notte.

Autista del bus minacciato di morte

Ennesimo episodio di violenza a Milano, questa volta in zona Molino Dorino, nei pressi del terminal bus della stazione del metrò. Erano circa le cinque del mattino quando un 33enne completamente ubriaco, dopo essere salito su un autobus della sostitutiva della M1, ha iniziato prima ad insultate il conducente del mezzo, minacciandolo anche di morte, per poi scagliarsi con un pugno contro il vetro anteriore dell’autobus mandandolo in frantumi. L’uomo, che ha qualche precedente, è stato arrestato dai carabinieri ed è stato portato a San Vittore con l’accusa di violenza aggravata a pubblico ufficiale e danneggiamenti.

Non è l’unico caso

La storia recente è piena, purtroppo, di casi di violenza e minacce sui mezzi pubblici, tra baby gang capaci di tenere in scacco centinaia di passeggeri e assaltatori solitari

Leggi anche:  Denunciati due pizzaioli che scroccavano il gas

LEGGI ANCHE:

Baby gang della metropolitana fermata. Sono tutti “bravi ragazzi”

Rissa sulla metro, passeggeri ostaggi dei vandali

Ubriachi molestano l’autista del bus

Senza biglietto prendono a pugni la guardia

“Serve più sicurezza”

!Ancora una volta è chiaro che è necessaria la presenza di agenti di Polizia Locale a bordo dei mezzi di superficie, come con il Nucleo Tutela Trasporto Pubblico, istituito quando ero vicesindaco di Milano, in modo da garantire sicurezza ai passeggeri e al personale viaggiante, spesso vittime di aggressioni ingiustificate – lo dichiara l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato – Non è possibile che i dipendenti di Atm e i passeggeri debbano sperare di riuscire ad arrivare al termine della giornata lavorativa o del viaggio incolumi. Per questo e anche in vista dell’aumento del prezzo del biglietto a 2 euro, mi auguro che l’Azienda assicuri al più presto e gratuitamente autisti e personale viaggiante”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI