Aggredito da minorenni, il conducente di un pullman è finito al Pronto soccorso. Il mezzo è rimasto fermo per ore.

Aggredito da minorenni, finisce in ospedale

Con tutta probabilità avevano alzato troppo il gomito e si sono sfogati contro l’autista di un pullman a Segrate. Tre 17enni, due residenti a San Felice e uno a San Bovio, nella notte tra domenica 3 febbraio 2019 e lunedì intorno all’1.20, se la sono presa con il conducente di un autobus. L’uomo è finito al Pronto soccorso.

Coinvolto anche un passeggero

I ragazzi si trovavano alla fermata dell’autobus del centro commerciale di San Felice e volevano salire sul bus con le loro bici. L’autista, di 31 anni, ha spiegato loro che il regolamento lo vietava, ma i tre hanno reagito aggredendolo. Un passeggero di 50 anni è rimasto coinvolto nel tentativo di difendere il conducente ed è riuscito a far scendere i ragazzi.

Interruzione di pubblico servizio

Il conducente ha chiuso le porte e i tre ragazzi hanno spaccato le spazzole dei tergicristalli e preso a calci l’autobus. Sul posto sono arrivate due pattuglie dei carabinieri e due ambulanze. L’autobus è rimasto fermo per quasi cinque ore e, per legge, si tratta di interruzione di servizio pubblico per cui si devono corrispondere duecento euro di multa al minuto. I tre ragazzini sono poi stati riconsegnati ai genitori.

Leggi anche:  Donna uccisa in casa: fermato il figlio 20enne

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.