Un cinquantenne di Groppello è stato arrestato dai carabinieri. Aveva una serra di marijuana in casa.

Una serra di marijuana in casa

Dalla sua rimessa proveniva un profumo sospetto che ha allertato l’Arma. E alla fine in manette è finito un cinquantenne incensurato di Groppello, per detenzione di sostanze stupefacenti. Giovedì i carabinieri del locale Nucleo operativo radiomobile hanno arrestato in flagranza un cinquantenne del posto, con un precedente specifico, per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti. Nell’ambito di specifica attività antidroga, i militari hanno ricevuto alcune segnalazioni che indicavano la presenza del tipico odore di marijuana provenire dal box auto dell’uomo, predisponendo quindi uno specifico servizio antidroga.

Il blitz

Atteso al rientro dal lavoro i militari, dopo essersi qualificati hanno avviato una perquisizione domiciliare conclusa con il recupero di 2 cabine per la coltivazione di stupefacenti, complete di impianto di ventilazione e riscaldamento. Il controllo veniva esteso all’abitazione, accertando sul balcone la presenza di 3 piante di marijuana dell’altezza di circa 150 centimetri, barattoli in vetro con all’interno 250 grammi della medesima sostanza (già essiccata) oltre a materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione.

Leggi anche:  Premiate le eccellenze dell'atletica leggera lombarda a Carugate

Il provvedimento

Dopo aver trascorso la notte in casa in regime di arresti domiciliari, il cinquantenne è stato giudicato per direttissima presso il Tribunale di Milano, venendo sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Un altro intervento, sempre a Groppello

Nelle settimane scorse, i militari avevano già effettuato analogo controllo antidroga a Groppello, concluso con l’arresto di un 33enne del posto, in possesso di 7 etti di hascisc.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.