Butta rifiuti liquidi dentro un tombino: beccato inquinatore. E’ stato denunciato dalla Polizia Locale: fondamentali le foto scattate da alcuni cittadini.

Rifiuti liquidi nel tombino: beccato l’incivile

La Polizia Locale di Cologno Monzese ha denunciato all’Autorità giudiziaria, per inquinamento ambientale, il conducente di un autocarro responsabile dello sversamento di oli esausti in un tombino stradale. Grazie alla segnalazione di cittadini, che hanno documentato l’accaduto tramite fotografie e video, è stato possibile avviare un’indagine che ha portato all’identificazione dell’autore della violazione al Codice dell’ambiente. “Ringrazio in primo luogo i cittadini che, dimostrando senso civico, attenzione, coraggio e interesse per la tutela della nostra città e dell’ambiente non hanno esitato ad agire e informare le autorità competenti – ha dichiarato il sindaco Angelo Rocchi – Naturalmente una nota di merito va anche alla nostra Polizia Locale, che ha condotto con efficacia le ricerche del caso e ha potuto rintracciare questo inquinatore. Sono soddisfatto nel constatare che la collaborazione fra cittadini e Forze dell’Ordine sta dando ottimi frutti”.

Leggi anche:  Grave incidente tra auto e moto, interviene l'elisoccorso

L’inquinatore ora pagherà il conto

“Spiace constatare che ci sono in giro ancora persone che non si fanno problemi a inquinare – ha concluso il primo cittadino di Cologno – Forse, dato che li stiamo beccando più o meno tutti puntualmente, impareranno la lezione di civiltà. L’asfalto che era stato danneggiato dallo sversamento è stato bonificato da una ditta specializzata. Ovviamente queste spese le faremo pagare all’inquinatore”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.