Chiesa abusiva scoperta dalla Polizia Locale. Realizzata all’interno di un capannone industriale a Cologno Monzese fa capo al Patriarcato di Mosca.

Chiesa abusiva scoperta dalla Polizia Locale

Potrebbe arrivare un’ordinanza di chiusura da parte del Comune di Cologno Monzese per la sala di preghiera della comunità cristiana ortodossa Protezione della Madre di Dio di via Trento. Un uso non conforme dell’edificio, al quale si aggiunge il fatto che nella zona non sono previsti (e autorizzati) luoghi di culto. Alla chiesa gli agenti della Locale sono arrivati dopo aver eseguito nei giorni scorsi un sopralluogo all’interno di uno scantinato trasformato (abusivamente) in dormitorio per cittadini di origine sudamericana. La cantina si trova in uno stabile confinante la chiesa non autorizzata.

Tutti i dettagli nell’edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell’edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 30 novembre 2019.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Leggi anche:  Raid vandalico a Melzo è l'ennesimo caso. "Ora la pazienza è finita"