Cibo scaduto e numerose irregolarità. E’ ciò che hanno riscontrato gli agenti della Polizia Locale durante un controllo in un ristorante.

Cibo scaduto in un locale di Peschiera

Due quintali di cibo posti sotto sequestro perché in cattivo stato di conservazione o scaduti. Il blitz a opera della Polizia Locale di Peschiera Borromeo e dell’Ats di Città metropolitana è avvenuto nei giorni scorsi e ha impiegato il personale per molte ore. Diverse le irregolarità riscontrate per cui è stato denunciato l’amministratore delegato della società a cui è intestato il ristorante, che ha anche ricevuto in totale circa diecimila euro di multe.

Situazione fuori norma

Durante l’ispezione gli agenti hanno trovato un frigo al di fuori della cucina in uno spazio per il conferimento della spazzatura. Nei congelatori molti alimenti non erano adeguatamente coperti nei rispettivi contenitori e della carne acquistata come fresca era stata invece congelata. Di alcuni prodotti mancavano le etichette e non era rintracciabile la provenienza. 114 chili di alimenti sono sotto sequestro penale, mentre altri 80 (sottoposti a quello amministrativo) sono stati inviati a un’azienda specializzata che l’ha riciclato come mangime per gli animali.

Leggi anche:  Truffa allo Stato: false ricette mediche per avere farmaci dopanti

Chiusura di 24 ore

L’Ats ha disposto la sospensione della licenza di erogazione fino al raggiungimento dei requisiti minimi di igiene e la chiusura dell’esercizio, che è rimasto tale per ventiquattr’ore, il tempo necessario al titolare per sanificare gli ambienti e rispondere alle indicazioni dell’autorità sanitaria.

TUTTI I DETTAGLI SUL GIORNALE IN EDICOLA DA SABATO 3 AGOSTO

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.