Non c’è pace per la ciclostazione di piazza Giolitti a Melzo finita per l’ennesima volta nel mirino dei vandali. Nella serata di domenica, infatti, alcuni ragazzi hanno imbrattato le pareti esterne della struttura.

Ciclostazione imbrattata

Era circa mezzanotte quando alcuni giovani, probabilmente maggiorenni, si sono ritrovati ai margini della palazzina. Armati di bomboletta spray viola non hanno esitato a lasciare la loro firma, per poi andarsene come se niente fosse. Peccato che non si erano accorti della presenza delle videocamere di sicurezza che monitorano l’intero perimetro della piazza.

Telecamere e indagini

La Polizia Locale è al lavoro per analizzare le immagini delle videocamere, ma l’occhio elettronico non ha lasciato scampo ai vandali. Dalle riprese, infatti, si vedono le persone e i veicoli associati a chi ha compiuto l’imbrattamento. Le indagini sono in corso per risalire all’autore materiale delle scritte che dovrà rispondere penalmente e civilmente di quanto compiuto.

Zero sconti

“Una volta ci siamo messi la mano sul cuore, ora basta, siamo stufi di dover porre rimedio ai danni di chi non ha meglio da fare che rovinare il bene pubblico”. Il sindaco Antonio Fusè ha tutte le intenzioni di andare in fondo alla storia per risalire all’autore degli atti. “Pagherà il danno compiuto perché stiamo parlando di soldi dei cittadini che  vengono spesi per ripristinare la pulizia della ciclostazione – ha concluso – Da parte nostra ci sarà tolleranza zero perché la misura è colma”.

Leggi anche:  Pompe funebri abusive, la Locale la fa chiudere

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI