Quattro donne, di età compresa tra i 40 e i 56 anni si spacciavano per volontarie e mettevano annunci nei siti riservati all’acquisto di cani di grossa taglia. Dopo averli comprati avrebbero abusato di loro, singolarmente o in gruppo, per poi cederli in adozione a terzi. Lo racconta il nostro portale settegiorni.it

Donne compravano grossi cani per fare sesso

Sesso con cani di grossa taglia sull’asse Cuneo-Vercelli-Rho-Vicenza. La scoperta di questo giro è iniziata grazie ad un clochard milanese. Una rhodense, appartenete ad un gruppo di quattro donne tra i 40 e 56 anni, avrebbe offerto 100 euro all’uomo per comprare il suo meticcio di grossa taglia. Avvisati i volontari di strada dell’AIDAA, questi si sono subito attivati per rintracciare la donna.   Uno dei volontari di AIDAA, introdottosi in una chat riservata legata ad un sito dove venivano postati video ed incontri animal sex, si è finto interessato. In questo modo sono riusciti a capire il giro che stava dietro alla compravendita di questi animali.

Il racconto del presidente Lorenzo Croce di AIDAA

“Le quattro donne pare si siano conosciute in un social e scopertesi tutte amanti dello stesso genere si sono lanciate nell’orribile impresa da quanto abbiamo capito i cani venivano usati per divertimento personale e non ci sarebbero state cessioni dell’animale a pagamento come avvenuto in casi del passato quindi stiamo valutando il tipo di denuncia in relazione ai reati commessi dalle quattro nei confronti dei 3 cani sui quali abbiamo la certezza essere stati abusati ed almeno uno venduto ai possibili attori porno amatoriali, nei prossimi giorni comunicheremo eventuali sviluppi”.

LEGGI ANCHE: Sesso orale sulla panchina, amanti arrestati a Bussolengo

Leggi anche:  Ciclista investita a Melzo, paura in zona mercato FOTO

Istigazione al sesso con gli animali, denunciato prete di Lodi

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI