Demenza e Alzheimer, un incontro ha illustrato i passi fatti e ciò su cui si lavorerà.

Demenza e Alzheimer, un’ottantina i casi in paese

Sono circa ottanta le persone con problemi cognitivi a Cambiago. E’ quanto emerso da una prima mappatura attraverso dei questionari, che proseguirà in modo più approfondito. Il progetto Comunità amica delle persone affette da demenza è stato illustrato venerdì al Centro diurno La Chioccia.

Per l’assessore si deve stare al loro fianco da subito

L’assessore ai Servizi sociali Maria Nigrone ha fatto gli onori di casa, spiegato il senso del progetto e snocciolato alcuni numeri. In merito ai cambiaghesi affetti da queste patologie ha sottolineato che “si deve prevedere un piano a medio termine, di alcuni anni, ma da iniziare fin da ora”.

I prossimi passi

Il progetto è già stato avviato e ora si punta ai prossimi passi. Tra questi ci sono la rilevazione dei bisogni con la consegna dei questionari a caregiver e soggetti affetti da demenza coinvolgendo medici di base, associazioni, Ufficio di piano, Asst, il centro La Chioccia e le imprese, e la costituzione di una rete di professionisti legata al territorio, come psicologi, fisioterapisti e nutrizionisti, che aiutino nelle attività dirette a pazienti e famigliari.
“Sono molto soddisfatta di come stanno procedendo le cose – ha concluso l’assessore – All’incontro erano presenti decine di persone, tra cui alcuni assessori del Distretto che vogliono partecipare attivamente al progetto, e le associazioni del paese”.
Ulteriori dettagli sul numero della Gazzetta della Martesana in edicola e online da sabato 13 ottobre.

Leggi anche:  Eventi violenti e malori, in ospedale quattro persone SIRENE DI NOTTE

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.