Dolore infinito a Cassine de’ Pecchi. Matteo Savastano, classe 2005, piccolo campione del Cassina Calcio, si è spento dopo una lotta di un anno contro un terribile male.

Dolore infinito

Matteo è cresciuto in paese. Ha frequentato le scuole cittadine, l’oratorio e ha percorso tutte le categorie che poteva nel Cassina Calcio. Un anno fa si erano manifestati i primi sintomi della malattia, diagnosticatagli poi all’inizio dell’anno.

Società Cassina in lutto

Inutili le cure, a causa dell’aggressività del male. E’ spirato questa notte, venerdì 13 dicembre 2019, circondato dall’affetto della mamma Laura, del papà Luca e del fratellino Marco. Profonda commozione nel Cassina Calcio: la società sta organizzando la sospensione degli incontri delle categorie dei più piccoli in programma per domani, sabato, giorno dei funerali (alle 11 in Santa Maria Ausiliatrice). Per le partite di domenica è prevista invece l’osservanza di un minuto di silenzio prima dell’inizio. Annullata anche la festa natalizia che era in programma questa sera.

Leggi anche:  La piccola Sara non ce l'ha fatta. È morta la bimba che si era sentita male in casa a Pozzo

Camera ardente

La camera ardente è allestita nella cappella dell’oratorio San Domenico Savio in via cardinal Ferrari, dove questa sera alle 21 sarà recitato anche il Rosario.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.