Droga ai giardinetti di Canonica. Sequestrato oltre mezzo etto di hashish nel corso dell’ultima settimana. La giustificazione addotta dai giovani assuntori è stata quella della noia.  I carabinieri annunciano nuovi controlli a stretto giro.

Droga ai giardinetti per combattere la noia

A loro dire “combattevano” la noia fumando spinelli e così consumando droghe “leggere”, il tutto soprattutto durante le ore pomeridiane e serali nei giardini pubblici di Canonica d’Adda . Un fenomeno sociale tra i giovani e giovanissimi di Canonica d’Adda (BG) e non solo che aveva creato una vera e propria emergenza in termini di legalità nei parchetti pubblici cittadini.

Sequestrato mezzo etto di hashish e marijuana

A questo punto i Carabinieri della Stazione di Fara Gera d’Adda dipendenti dalla Compagnia di Treviglio insieme agli Agenti della Polizia Locale di tale centro cittadino della Bassa Bergamasca hanno organizzato alcuni servizi antidroga, anche utilizzando unità cinofile. Nell’ultima settimana, a ridosso quindi delle festività natalizie, i militari dell’Arma e gli Agenti della Locale hanno sequestrato oltre mezzo etto di droga tra hashish e marijuana e segnalato diversi ragazzi quali assuntori di sostanze stupefacenti, deferendoli così amministrativamente alla Prefettura di Bergamo.

Leggi anche:  Tentato suicidio, circolazione sospesa sulla Metro 2

Controlli anche nei prossimi giorni

Identificate quindi intere “compagnie” di giovani e giovanissimi che si ritrovavano ai giardini pubblici dopo la scuola non solo per parlare o svagarsi, ma anche per consumare la droga. Servizi analoghi si ripeteranno, a sorpresa, anche nei prossimi giorni, nella speranza di contrastare e così dissuadere un comportamento deviante che, purtroppo, ha implicazioni anche socio-educative, oltre che di natura legale.

TORNA ALLA HOME