Viaggiava sull’asse Lecce-Otranto la droga da spacciare. Ma non è sfuggito ai carabinieri ed è finito ai domiciliari. Nei guai un 26enne di Vaprio d’Adda.

Ecstasy, ketamina e hashish

Nei guai è finito il 26enne Simone Italo Cesare Montefiore, arrestato martedì pomeriggio dai carabinieri. Il giovane è stato fermato dai militari impegnati nel corso di un servizio specifico  finalizzato al contrasto di reati in materia di stupefacenti. Il giovane, residente a Vaprio ma al momento domiciliato a Lecce, è stato fermato a Otranto, nella zona del mercato. La perquisizione personale e quella successiva avvenuta presso la sua abitazione leccese hanno permesso agli uomini dell’Arma di rinvenire 28 pasticche di ecstasy, 0,9 grammi di ketamina suddivisi in tre involucri, una sessantina di grammi di hashish e 850 euro in contanti, secondo gli inquirenti provento dell’attività di spaccio. Montefiore aveva anche un bilancino elettronico per suddividere lo stupefacente in dosi. La droga è stata sequestrata, mentre il giovane è finito ai domiciliari.

Leggi anche:  Sei etti di droga nascosti nella boscaglia: arrestato spacciatore

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI