Evade dai domiciliari. Viene arrestato e finisce… ai domiciliari.

Evade dai domiciliari, rimandato a casa

Era ai domiciliari. Ma aveva deciso di farsi un giro. Su un furgone privo di assicurazione. Un 51enne residente a Pantigliate è stato (nuovamente) arrestato dagli uomini della Polizia Locale di Peschiera Borromeo. Il pantigliatese a bordo del mezzo di trasporto stava transitando in via Liberazione quando ha incrociato una pattuglia. I vigili peschieresi erano dotati di Targa system, il sistema di telecamere che consente di individuare in tempo reale i veicoli rubati e con assicurazione e revisione scaduta. E il furgone del 51enne ha subito attirato l’attenzione del sistema, che ha segnalato l’assenza di copertura assicurativa. E così è scattata la paletta.

Il tentativo di fuga

Il conducente del mezzo, però, anziché fermarsi, ha pensato di provare la fuga. Un tentativo che non è andato a buon fine. A distanza di pochi metri, infatti, era appostata un’altra pattuglia della Locale di Peschiera, che lo ha fermato.
Gli agenti hanno eseguito tutti gli accertamenti del caso, e hanno scoperto che l’uomo non avrebbe potuto trovarsi in quel posto poiché assegnato agli arresti domiciliari.

Leggi anche:  Incidente a Peschiera Borromeo e Cologno Monzese SIRENE DI NOTTE

Il fermo e la condanna

Per lui sono quindi scattate immediatamente le manette. L’uomo è stato condotto in Tribunale a Milano, dove il giudice ha deciso di confermare i domiciliari. La «fuga», però, gli costerà cara. Il furgone è stato sequestrato e il pantigliatese è stato multato: dovrà pagare 850 euro.