L’Aurora basket di Trezzo è in lutto per la scomparsa di Federico Carminati. E’ mancato giovedì a 19 anni, vinto dal male. Oggi, sabato, i funerali, con il corteo in partenza dalle 10 dall’abitazione in via Angelo Biffi.

L’Aurora basket piange la sua stella

Ha lottato come un leone per non perdere la partita più importante, quella con la vita. Purtroppo alla fine non ce l’ha fatta, ma il coraggio, la determinazione con le quali ci ha provato, ancora una volta, come sui campi da pallacanestro, sono stati da esempio per tutti. E così l’Aurora basket, e tutti quelli che lo avevano conosciuto e gli volevano bene, piangono il campione.

Aurora basket

Un leone sui campi e non solo

“Aveva una forza straordinaria. In campo era un leone, ma anche a scuola se voleva era capace di tenere testa ai professori”, ha ricordato Riccardo, il suo migliore amico e compagno di squadra. “Federico era aperto, affabile, gli piaceva stare in compagnia, far divertire e divertirsi”, ha concluso.

Leggi anche:  Trezzo perde il controllo e distrugge l'auto contro il newjersey

Il comunicato della società

“Federico vogliamo che tu continui a vivere dentro di noi – ha scritto la società biancorossa, in un comunicato firmato dal presidente Eugenio Bonomi e da tutto il Direttivo – E nei tuoi compagni di squadra e nei ragazzi che vedevano in te un fiero combattente. Abbiamo continuato a credere che la tua ostinata determinazione ti portasse a riprendere in mano la tua vita e il tuo sport preferito. Purtroppo non è stato così. Sappi che resterai sempre in campo con noi”.

L’articolo completo sul numero della Gazzetta dell’Adda in edicola e nello sfogliabile online

Clicca qui per tornare alla home page e leggere le altre notizie del giorno.