Finta sordomuta truffava i passanti chiedendo offerte per bimbi non udenti. E’ stata fermata dalla Polizia di Stato e indagata: in molti potrebbero essere caduti nel tranello.

Finta sordomuta fermata dalla Polizia

E’ stata intercettata in via Gorizia, a Sesto San Giovanni, da una pattuglia della Squadra volante del Commissariato la 24enne di nazionalità rumena che (fingendo lei stessa di non sentire) girava per le strade di Sesto raccogliendo denaro per un fantomatico ospedale per bimbi sordomuti in costruzione. Lunedì mattina la donna è stata trovata in possesso di una cartelletta, sulla quale avrebbe appuntato i nomi dei “benefattori” truffati. La conta delle offerte (per una sola mattina) si aggirerebbe sui 100 euro, anche se il denaro non era in suo possesso, forse perché ceduto poco prima a un complice.

La nostra segnalazione alla Polizia

A mettere sulle tracce della 24enne la Polizia è stata una segnalazione fatta dal nostro giornale. Nel numero cartaceo di Sestoweek uscito nelle edicole sabato 15 giugno avevamo parlato di un 45enne che era riuscito a mettere in fuga (a mani vuote) due giovani che fingevano proprio di essere sordomute. E che raccoglievano fondi per un ospedale per “bimbi poveri e malati”. Peccato che la fantomatica volontaria non conoscesse la lingua dei segni, mentre il 45enne, invece, sì. A tornare erano sia la descrizione fisica, sia il modus operandi. La Polizia ora sta cercando di capire quale sia l’esatta ampiezza della truffa: per questo il Commissariato sestese di via Fiume ha invitato eventuali altre vittime a sporgere denuncia.

Leggi anche:  Non voleva farsi ricoverare il 93enne che ha ucciso la moglie