Arrestato l’autore dei furti ai danni dei bagnanti: aspettava che entrassero in acqua per poi derubarli. E per mettere a segno il colpo, si avvaleva dell’aiuto di un minorenne.

Arrestato l’autore dei furti ai danni dei bagnanti

L’autore è Piero Caliandro, 32enne di Cologno Monzese, già noto alle Forze di Polizia. Il 32enne è stato arrestato nella serata di ieri, 1 agosto 2018, dai Carabinieri della Stazione CC di Mandello del Lario per furto aggravato, ricettazione ed utilizzo di minori per commettere reati.

Un servizio di controllo in località Poncia

I Carabinieri, a seguito di alcune segnalazioni di furti consumati sulle spiagge del litorale lacustre di Mandello del Lario, hanno predisposto un mirato servizio di controllo in località Poncia, durante il quale hanno individuato il 32enne allontanarsi dal proprio ombrellone con un grosso zaino sulle spalle, accompagnato da un minore che, a sua volta, teneva sottobraccio un telo da spiaggia arrotolato, al cui interno appariva celato del materiale.

Leggi anche:  Latitante da sette anni, preso a Padova l'autore del colpo al distributore

Colti in flagrante

L’atteggiamento dei due bagnanti ha insospettito i Carabinieri che hanno proceduto al controllo degli stessi rinvenendo all’interno dello zaino un altro zainetto da donna contenente documenti, portafogli e telefono cellulare, che avevano sottratto poco prima ad una coppia di turisti intenti a fare il bagno nelle acque del lago.

Perquisita anche l’automobile

La successiva perquisizione dell’autovettura utilizzata da Caliandro ha inoltre consentito di sequestrare una decina di altri zaini, telefoni cellulari e carte di credito, per i quali sono in corso accertamenti al fine di stabilirne la provenienza ed i rispettivi proprietari.

Giudizio direttissimo nella mattina di oggi

L’arrestato, nella mattinata odierna è stato condotto al Tribunale di Lecco per il giudizio direttissimo a seguito del quale il Giudice, nel convalidare l’arresto, ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.