Incendia l’auto della mamma per avere soldi: arrestato 49enne. L’uomo vessava anche la zia. Il rogo appiccato mentre le due donne presentavano denuncia dai Carabinieri.

Incendia auto per ottenere soldi

E’ stato arrestato con le accuse di estorsione, maltrattamenti in famiglia e danneggiamento il sestese protagonista della vicenda che ha avuto il negativo clou nel pomeriggio di domenica, con il rogo doloso che ha completamente distrutto una Fiat Panda di colore rosso parcheggiata in via Papa Giovanni XXIII, a Sesto San Giovanni, di proprietà della madre. Il 49enne – con precedenti specifici e che vive con il genitore 83enne – da tempo perseguitava l’anziana, con continue richieste di denaro. Anche violente. Domenica, l’83enne – ormai stanca e spaventata – aveva deciso di chiedere aiuto alla sorella 67enne: “Vado a denunciarlo”.

Il rogo mentre i familiari sono dai Carabinieri

Mentre le due donne erano in caserma, il 49enne ha dato fuoco all’auto della madre. I Carabinieri, giunti in via Giovanni XXIII assieme ai pompieri, hanno verificato in banca dati che quel veicolo distrutto e andato in fumo era proprio della 83enne che stava presentando querela in caserma. Le richieste di denaro, però, sono continuate, anche mentre le denuncianti erano dai Carabinieri. Il 49enne voleva altri soldi: 250 euro, per l’esattezza. Per lui sono scattate le manette in flagranza di reato.

Leggi anche:  Incidente mortale sulla Teem. Si ribalta con il camion e perde la vita FOTO

Il servizio nel numero cartaceo di Sestoweek in edicola da sabato 9 marzo

 

auto incendiata incendio
La Fiat Panda incendiata dal 49enne (Foto Sesto S.G. Segnalazioni)