Hanno patteggiato pochi mesi con la pena sospesa i genitori del piccolo Liam, il bimbo di soli 14 giorni vittima di un incidente mortale avvenuto a Monza a novembre.

Incidente mortale a Monza

La coppia, residente a Baranzate e appena trasferitasi a Bussero, viaggiava su via Fermi alle 10 di domenica mattina. Il papà, vent’anni, era al volante, la mamma, 19, era seduta sul sedile posteriore con il piccolo in braccio. A un certo punto, giunto all’altezza del sottopassaggio allo svincolo che conduce a Brugherio, il giovane padre ha perso il controllo del mezzo, schiantandosi sul guard rail.

Le indagini

Dalle immagini delle telecamere è stato appurato che il guidatore ha fatto tutto da solo. Il test dell’etilometro aveva consentito di verificare che aveva una concentrazione di alcol nel sangue pari a 0,5.

La richiesta di patteggiamento

Al termine delle indagini sono arrivate le richieste di patteggiamento. Per il padre per l’accusa di omicidio colposo nei confronti del figlio e lesioni colpose verso la compagna, per la madre per un concorso di colpa nell’omicidio colposo. Nulla rispetto alla pena più grande, la perdita del piccolo Liam.

Leggi anche:  Sparatoria nel bar a Pioltello, due feriti gravi FOTO E VIDEO

LEGGI ANCHE

Omicidio colposo per il papà del piccolo Liam

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI